Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Da Artena a Cave: è partito alla grande il calendario degli eventi di Natale targato Consorzio I Castelli della Sapienza

a cura della redazione

 

Èstata una fine della settimana stupenda quella appena trascorsa in compagnia degli eventi finanziati dal Consorzio I Castelli della Sapienza.

I più piccoli hanno avuto modo di divertirsi e giocare in compagnia del “Villaggio di Babbo Natale” che si è tenuto a Paliano, Labico e Cave. Qui i bambini hanno potuto fare foto con Babbo Natale, scrivere e imbucare le letterine, fare foto con le mascotte Disney, assistere agli spettacoli con le marionette e di magia, ballare la baby dance, mangiare popcorn e zucchero filato e tanto altro ancora.

chiama ora

Il clou del calendario degli appuntamenti si è tenuto nei pomeriggi di sabato 9 e domenica 10 dicembre. Musiche d’autore negli emozionanti scenari di un’antica chiesa e di un ex Granaio, illuminati solo dalla luce di 100 candele. I primi appuntamenti con il “Candle Light” targato Consorzio I Castelli della Sapienza si sono svolti nella chiesa Santo Stefano a Cave e nell’ex Granaio Borghese ad Artena.

E sono stati un successo. Violini, archi, fiati e la fantastiche esibizioni del maestro tenore Adriano Gentili hanno incantato il numeroso pubblico presente nel cuore del centro storico predestino e dell’altrettanto cospicuo pubblico presente ad Artena. Dalla “Vita è bella” a “Un amore così grande”, da Morricone ai classici di Natale, il maestro Roberto Fabbri e il quartetto d’archi hanno riempito i cuori del pubblico presente.

Il concerto che si è tenuto a Cave era inserito all’interno del calendario degli appuntamenti “Presepi Aperti” organizzato dall’amministrazione comunale. «Per i cittadini di Cave è stato un pomeriggio all’insegna della Cultura – così l’assessore Silvia Baroni – Prima lo spettacolo “Magia di Natale” con l’animazione per i più piccoli, che ha attirato moltissimi bambini, i quali sono rimasti entusiasti. Molto suggestivo il “Candle Light”, con una musica di eccellenza che ha ammaliato il pubblico presente. Il tutto preceduto da una performance straordinaria del maestro Fabbri con un assolo di chitarra sulle note di Lucio Battisti, in onore dell’ottantesimo anniversario della nascita.  Sono stati momenti davvero toccanti, a livello culturale e musicale, soprattutto per la nostra comunità che vanta una tradizione secolare di cultura musicale molto, molto importante. Un ringraziamento particolare al Consorzio I Castelli della Sapienza, al presidente Angelo Rossi e ai due direttori artistici Fabio Macera e Stefano Raucci».

Il concerto che si è svolto ad Artena era inserito nel cartellone di eventi di “Città Presepe”. «Un concerto composito, che è iniziato con le melodie di Battisti eseguite dal maestro Fabbri, per poi passare ai grandi successi del maestro premio Oscar Morricone e ai brani eseguiti dal tenore Gentili – così l’assessore Lara Caschera – Una suggestione profonda e raffinata, di grande qualità che è stata particolarmente gradita da un importante afflusso di pubblico che si è complimentato con gli artisti. I Castelli della Sapienza ancora una volta è stato vicino al comune di Artena, a confermare l’ottima scelta dei Comuni Consorziati che ne fanno parte. Ringraziamo il presidente On Angelo Rossi e tutti coloro che hanno preso parte. Ricordiamo che il prossimo sarà  per i bambini e si svolgerà in Piazza Galilei il 27 dicembre ore 16 con il villaggio di Babbo Natale».

A Valmontone, presso Palazzo Doria Pamphilj, in occasione “Valmontone Christmas Chocolate”, si sono esibiti i White Dream Project. Attivi dal 2013, il gruppo ha proposto un intrattenimento musicale delicato, elegante e coinvolgente. La band ha spaziato dai grandi classici del jazz, swing e bossa nova ai twist, i rock’n’roll, latin e disco 70/80. Musicisti professionisti che hanno dato un tocco di eleganza e gioia ai visitatori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: