Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Da Colleferro parte la campagna di screening ipertensione

a cura della redazione

 

ottobre è il mese scelto per l’avvio di una campagna di screening, trattamento e prevenzione della ipertensione arteriosa, indirizzata a tutta la popolazione di età compresa tra i 45 e i 59 anni. Colleferro – una delle aree prioritarie di intervento nel piano di Equità Aziendale – è il primo distretto interessato a questo progetto, attuato nell’ambito del PNRR a favore dell’equità delle cure (determinazione regionale 05812 del 12 maggio 2022).

 

A San Cesareo

A tale scopo, sono stati fissati degli open day gratuiti per la valutazione del profilo di rischio di ipertensione. Ciò avverrà attraverso la somministrazione di questionari sui fattori di rischio, misurazione della pressione arteriosa e del profilo lipidico. La stratificazione del rischio cardiovascolare degli utenti permetterà di fornire una presa in carico personalizzata finalizzata all’adozione di stili di vita sani, alla presa in carico nei servizi territoriali e a un monitoraggio attivo dei rischi.

L’obiettivo dello screening è l’identificazione delle persone tra i 45 e i 59 anni ipertesi. Le persone individuate verranno indirizzate verso idonei percorsi terapeutico-assistenziali multidisciplinari. Un’adeguata adesione dei partecipanti consentirà, infatti, di ridurre il rischio di disabilità, mortalità e della spesa pubbliche e privata.

Data l’accessibilità limitata legata alle caratteristiche geografiche del distretto, la partecipazione della popolazione è essenziale anche per il miglioramento duraturo dei servizi con accesso più rapido. La diffusione delle informazioni riguardanti l’intervento fornirà, inoltre, maggiore consapevolezza sulle misure di prevenzione e, a lungo termine, una diminuzione dell’incidenza di ipertensione.

“Le diagnosi precoci sono fondamentali per ridurre l’incidenza e i rischi collegati a queste patologie. Ricoprono quindi grande importanza le campagne di screening che permettono interventi tempestivi e promuovono la cultura della prevenzione tra i cittadini. Aderirvi è un passo importante verso la cura di sé che mostra, inoltre, una sanità territoriale sempre più vicina e accessibile”, ha commentato il Direttore Generale della Asl Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito.