Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Da Genazzano a Zagarolo, sindaci uniti contro il piano rifiuti della Raggi


“Da Virginia Raggi abbiamo letto parole incredibili stamattina sul tema dei rifiuti”

 “La provincia di Roma e il Lazio non sono la pattumiera di Roma. Da Virginia Raggi abbiamo letto parole incredibili stamattina sul tema dei rifiuti”. 

Così, in un comunicato 34 sindaci dei Comuni della provincia di Roma, di tutti gli schieramenti politici si esprimono contro l’ipotesi di apertura di nuove discariche e la proroga del sito di Colleferro chiesto oggi dalla sindaca Virginia Raggi alla Pisana. (LEGGI QUI)

Mancano 33 giorni alla chiusura definitiva della discarica di Colleferro, che e’ aperta dal 1993, eppure, ancora oggi, la Citta’ di Roma conferisce ogni giorno oltre 1.000 tonnellate di rifiuti, pari a 40 camion da 25 tonnellate. E lo fa da 14 mesi. Anche i due termovalorizzatori di Colleferro sono stati definitivamente dismessi, perche’ sono obsoleti e sono ubicati all’interno dell’area di bonifica Arpa2, quella della Valle del Sacco (area Sin), dove sono interrati rifiuti tossici e, lo ricordo, ha subito una grave crisi ambientale con tremila capi di bestiame abbattuti, formaggi e latte ritirati dal mercato, uomini, donne e bambini con elevati livelli di beta esaclorocicloesano nel sangue

“Stando a quanto detto dalla sindaca – continuano – gli impianti della provincia di Roma e del resto del Lazio dovrebbero ricevere i rifiuti di Roma perché il primo cittadino della Capitale rifiuta di indicare un sito da adibire a discarica di servizio per la sua città. Tutto ciò è inaccettabile ed episodi come quello accaduto a Civitavecchia non sono tollerabili. Chiediamo alla Regione Lazio di farsi carico del problema e di fare quanto è in suo potere per evitare questo scempio a danno dei cittadini di Roma e del Lazio”. 

I 34 sindaci, di tutti gli schieramenti politici, che hanno sottoscritto la nota sono: Esterino Montino (Fiumicino); Orlando Pocci (Velletri); Nicola Marini (Albano Laziale); Pierluigi Sanna (Colleferro); Fausto Giuliani (Colonna); Maurizio Caliciotti (Lariano); Nicoletta Irato (Mazzano Romano); Sandro Runieri (Rocca Santo Stefano); Antonio Pasquini (Allumiere); Marco Bernardi (Roccagiovine); Fiorenzo De Simone (Vicovaro); Anna Gentili (Rocca Priora); Settimio Liberati (Camerata Nuova); Milvia Monachesi (Castel Gandolfo); Alessandro Bettarelli (Canale Monterano); Daniela Ballico (Ciampino); Lorenzo Piazzai (Zagarolo); Federico Mariani (Poli); Roberto Di Felice (Ariccia); Claudia Maciucchi (Trevignano); Luigi Galieti (Lanuvio); Patrizia Nicolini (Sacrofano); Ottorino Ferilli (Fiano Romano); Alberto Latini (Valmontone); Pietro Tidei (Santa Marinella); Felicetto Angelini (Artena); Danilo Giovannoli (Labico); Giovanni Pascazi (Moricone); Alberto Bertucci (Nemi); Pietro Colagrossi (Gallicano); Roberto Mastrosanti (Frascati); Luciano Andreotti (Grottaferrata); Alessandro Cefaro (Genazzano); Roberto Barbetti (Capena); Ivan Ferrari (Gavignano).

Non risulta, tra gli altri, la firma del sindaco di Palestrina. Dalla città della Dea Fortuna arriva il sostegno del capogruppo dell’opposizione Manuel Magliocchetti che si è detto “pronto a qualsiasi iniziativa a sostegno della chiusura della discarica di Colleferro”

Botta e risposta a distanza intanto tra il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, e la sindaca di Roma, Virginia Raggi, sulla questione dei rifiuti nella Capitale. Il primo, parlando in Aula e riferendosi al comportamento di Roma Capitale e al blitz di questa mattina del primo cittadino fuori dal Consiglio regionale, ha detto “si sta cercando di fare confusione, di buttare la palla in tribuna e non e’ possibile. Ognuno nelle proprie istituzioni deve assumersi le proprie responsabilita’ nel Comune di Roma e nel Consiglio metropolitano”.
A quel punto Raggi, che sta seguendo il Consiglio dal cosiddetto ‘Acquario’, e’ sbottata: “Voi quando?”.
“Noi non ci siamo mai sottratti, come dimostra anche questa seduta di Consiglio- ha proseguito Leodori- ma non sono piu’ accettabili rinvii e scaricabarile”.

SEGUICI SU GOOGLE NEWS (CLICCA SULLA STELLA)

27 Novembre 2019
Raggi chiede la proroga della discarica di Colleferro. Sanna: “pronto a salire sul Colosseo”
27 Novembre 2019
Tornano la pioggia e il vento forte: nuova allerta della protezione civile

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *