Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Da Labico al lago di Giulianello in mountain bike. Lungo la via dei castagneti

Bel percorso di 46 km partendo da Labico (sulla via casilina tra San Cesareo e Vamontone) passando per Vallefredda davanti al nuovo ristorante/resort di Antonello Colonna (che merita uno sguardo di curiosità) per poi puntare, attraversando i castagneti, verso la cava di Lapillo e proseguire verso il lago di Giulianello.

Il percorso è in grossa parte su sterrato ed a parte un paio di tratti un poco piu’ impegnativi (di cui un pezzetto di una 30ina di metri in salita a piedi per via della scarsa aderenza del terreno) è relativamente facile.

Si passa anche per un laghetto artificiale nel bel mezzo di una radura con annessa sorgente di acqua freschissima

In questa stagione (ototbre) fango QB ben distribuito … spine e rovi fortunatamente pochi.

Un paio di sbarre da passare a lato ed un cancello chiuso sulla strada verso il lago, da superare passando nel campo adiacente o scavalcando la bassa staccionata a lato.

Parcheggio per l’auto nei pressi della rotatoria di fronte al cartello “Comune di Labico” oppure nel parcheggio di fronte la stazione FS Labico per chi arriva a Labico in treno.

Nel file GPX ho indicato le varie fonti, fontanili, sorgenti, ecc. presenti lungo l’itinerario ed altre info utili.

Revoshift (Itinerari.mtb-mag)

Punto di partenza: Labico (Rm)
Lunghezza: 46km
Ascesa totale: 780m
Quota massima: 586m
Raggiungibilità in treno: Si, stazione FS Labico

Livello difficolta’ TC con alcuni tratti MC
Dislivello 212m/586m