Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

DIARI DI VIAGGIO | “Il mio giro in bici da Genazzano a Pisoniano”


Le persone, il tramonto e i profumi. Così una ragazza di nome Raphaelle vede i Monti Prenestini

Sono andata tardi al letto ieri sera, però è piu forte di me. Appena gli occhi si aprono, la luce nella stanza è come una calamita, una forza soprannaturale, mi devo alzare ed uscire fuori a baciare il sole.

Una necessita viscerale. Una bellissima sensazione di farsi avvolgere dal silenzio dell’ alba, un silenzio denso denso che ti lascia senza parole, sarebbe macchiare la sua pienezza.

Comunque stamattina ero diretta sul solito giro. Partenza da Genazzano, attraversare San Vito, salire fino a Capranica, magari fermarsi in piazza a prendere un cappucino; e poi proseguire su Rocca di Cave. Lì mi faccio la grande bella lunga discesa verso Cave. Cerco sempre di frenare delicatamente. Ma tutte le ciclo officine che frequento mi dicono che esagero…finisco le pastiche dei freni ma vado pure oltre a daneggiare il disco..e vabbè, che devo fa! giro giro, qui e tutto un su e giu!

Comunque (numero 2), oggi chissà perche, ho deciso di girare a destra verso Pisoniano.

Non so voi, ma io la mattina, sono piena di emozioni, di amore per la vita, quando in bici, le guance accarezzate dal vento, guardo queste montagne che mi avvolgono, che mi guidano, mi sento parte dell’universo, un tutt’Uno.

Profumi di finocchietto selvatico che ho raccolto per far essicare per le tisane invernali.

Sento l’odore del fico, anche loro, i fichi, raccolti all’alba e messi ad essicare al sole, sempre per l’inverno.

E allora così, mi ritrovo a prendere un cappuccino in un bar appena scoperto a Pisoniano. Da fuori niente di che questo bar, ma in realtà nasconde proprio un tesoro. Una bellissima terrazza esterna con un panorama mozzafiato sulle montagne. Fantastico!

Ho detto a mio marito, un posto ideale per un aperitivo, per godere di questo colore un po’ viola che lascia il tramonto sui monti.

Qui, è tutto tranquillo. I pensionati si succedono con cafè, succo di frutta, barzellette. Gruppi di donne, di una cert’età.

Il bar è umano e terapeutico.

Io saluto le bariste ed i baristi, sono bravissimi.

Poi, succedono tanti misteri. Adesso, cercano in terrazza una ragazza bionda che sarebbe passata.

Tra di noi, io che osservo molto bene, e mi scappa poco, non è passata nessuna ragazza bionda!

Vabbè! anche io ho tanta immaginazione!

E Viva la Vita!

20 Agosto 2020
POLI IN MOSTRA ATTRAVERSO L’OBIETTIVO DEGLI AMICI PER LA FOTOGRAFIA
20 Agosto 2020
Coronavirus, a Colleferro 66 test nei drive-in. La maggior parte dei contagi in Italia

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *