Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Dopo il lockdown, riapre anche il museo del Giocattolo di Zagarolo


Le sale di Palazzo Rospigliosi tornano ad aprire le porte ai visitatori

Domenica 7 Giugno, (orari mattina 9.00-13.00 e pomeriggio 16.00-20.00), riapre il Museo del Giocattolo di Zagarolo. Dopo la paura del lockdown, l’ala di Palazzo Rospigliosi, che ospita la collezione unica italiana, apre le porte ai visitatori. La riapertura del Museo coincide con la prima Domenica del mese, quindi l’ingresso sarà gratuito. 

Si seguiranno le linee guida dell’Ordinanza della Regione Lazio tese alla prevenzione del contagio da Covid-19.

Museo del Giocattolo di Zagarolo è ospitato in 17 sale espositive del cinquecentesco Palazzo Rospigliosi, dove si estende per circa 1000 metri quadrati. E’ uno spazio interamente dedicato al giocattolo, di cui illustra l’evoluzione nel corso del XX secolo, con un’attenzione particolare ai legami fra giocattolo e realtà sociale e culturale.
Cinema, teatro, sport e trasporti sono così rappresentati, all’interno del Museo, attraverso la fantasia dell’industria e dell’artigianato del settore, consentendo di offrire al grande pubblico di tutte le età occasioni di scambio, approfondimento e interazione con una tipologia di oggetto che, più di tanti altri, interpreta l’immaginario collettivo e non soltanto infantile.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI METTI MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: