Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Due incidenti in poche ore, quel tratto “maledetto” di via Casilina

D

ue incidenti a distanza di dodici ore, stesso chilometro (il 35.500 di via Casilina), un tratto purtroppo molto conosciuto alle cronache locali. Sono coincidenze su cui le forze dell’ordine stanno indagando per capire cosa sia accaduto tra il 26 e il 27 aprile scorsi.

Due i feriti registrati: un uomo di 71 anni (LEGGI QUI) e un ragazzo di 28, entrambi trasportati in codice rosso.

A Palestrina

Secondo le primissime ricostruzioni entrambe le vetture, una Fiat Panda e una Smart, sono finite cappottate senza coinvolgere altri veicoli.

Il primo incidente è avvenuto nel primo pomeriggio del 26 aprile attorno alle 14 e ha visto coinvolta la Fiat che procedeva in direzione Colleferro. In senso contrario l’altro scontro, sempre autonomo secondo gli inquirenti, avvenuto all’incirca dodici ore dopo, di notte, con una dinamica paurosa.

Una coincidenza? Forse, di certo il tratto non è nuovo a incidenti gravi.

Una discesa e una doppia curva prima di arrivare al bivio di Carchitti: è qui che si sono registrati in passato diversi incidenti, di cui uno mortale a settembre del 2021.

E poi una serie di piccoli e spaventosi scontri di cui le cronache hanno dato conto.

In un tratto, in particolare in direzione sud, l’assenza del ciglio sulla cunetta ha creato in diverse occasioni diversi problemi agli automobilisti.

Questioni su cui le forze dell’ordine faranno i dovuti accertamenti.

Intanto sui social si moltiplicano in queste ore i messaggi di vicinanza ai feriti, usciti in gravi condizioni da questi ennesimi episodi.

Il precedente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: