Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Elezioni a Palestrina, la rosa dei 7 candidati: lo spezzatino è (quasi) servito

a cura della redazione

 

Manca ancora qualche nome qui e lì, la caccia è ancora aperta: si cercano soprattutto donne in queste ultime ore di scadenza alla presentazione delle liste.

Poi lo spezzatino sarà pronto per essere servito a Palestrina. 

Parliamo del voto per le elezioni amministrative, dove nella città della Dea Fortuna si prefigura una scelta tra sette candidati, un record nel territorio della provincia.

a Colle Martino

C’è ancora tempo fino alle ore 12 di sabato 11 maggio per completare la raccolta delle firme necessarie e ottemperare a tutti gli altri adempimenti amministrativi.

L’ultima lista in ordine temporale è quella guidata da Domenico Faccini che si presenterà con il simbolo della Democrazia Cristiana. Per lui mancano ancora le 2oo firme necessarie per la certificazione, ma tutto dovrebbe essere compiuto entro venerdì.

a Palestrina

A lui si affiancano Igino Macchi (Pd, Palestrina nel merito, Palestrina Popolare e Macchi Palestrina), Giuseppe Cilia (Scelgo Palestrina, Palestrina Futura, Noi Moderati e Forza Italia), Eleonora Nuvoli (Fratelli d’Italia, Unione di centro e Lega), Cristiana Polucci (Palestrina in comune e Alleanza Verdi e sinistra), Ludovico Rosicarelli e Marco Zoppini (Italia dei diritti).

Sedici potenziali liste al momento, tutte da confermare, per un numero di candidati che potrebbe superare ampiamente i duecento. Non male per una campagna elettorale che si incrocia quest’anno con quella delle Europee e che è stata accorciata nei tempi a seguito dei provvedimenti del Governo centrale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: