Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Emozioni, ricordi e progetti per il futuro : festa a Zagarolo per i 36 anni di Sarc

a cura della redazione

36 anni di storia, di comprensione e apertura al territorio, ai giovani e alle famiglie.

Sabato 23 marzo SARC, storica Cooperativa con sede a Zagarolo, ha festeggiato un compleanno speciale alla presenza di stakeholders e autorità del territorio. Un evento nell’evento che ha visto la presentazione dei risultati del progetto “Res: Responsabilità Etica e Sociale”, finanziato dalla Regione Lazio grazie alla l. n. 24 del 1996.

A introdurre la giornata di lavori, Enrico Maria Tomassi, esperto di comunicazione e fondatore di Klabco, che ha moderato gli interventi e presentato la lunga storia di Sarc.

“Era il 1988 quando abbiamo pensato a questo sogno – ha spiegato il professor Alberto Iacovacci, primo presidente di Sarc. Una favola trasformata in realtà: quella di rispondere ai bisogni del territorio intrecciando e valorizzando le relazioni. Siamo partiti dagli occhi delle persone – ha aggiunto Iacovacci – e con quello stesso spirito e’ cresciuta questa straordinaria realtà di cui siamo tutti davvero orgogliosi”.

“Il progetto RES ci ha permesso di avviare un complesso processo riorganizzativo interno alla cooperativa in grado di rispondere ai cambiamenti messi in atto dalla Riforma del Terzo Settore – cosi’ Stefania Carbone, Rappresentante Legale SARC ha introdotto la giornata.

Sono stati attivati percorsi di alta formazione rivolti al management quali: Valutazione di Impatto, Diversity & Disability Manager, Redazione del Bilancio Sociale, corsi per dipendenti e non solo che hanno consentito l’acquisizione di qualifiche professionali e di migliorare le competenze lavorative di persone svantaggiate oltre ad azioni di welfare aziendale.

Un progetto che ci ha dato tante soddisfazioni e che si conclude proprio a ridosso del 36° compleanno di SARC, conferendo a questa data un valore ancora più grande.

Ringrazio tutti i collaboratori, i comuni di Zagarolo e San Cesareo, partner del progetto, e le varie istituzioni che in questi anni ci sono stati vicini, contribuendo al successo di questa nostra realtà che è riuscita a creare anche nuove opportunità di occupazione”.

Plauso all’iniziativa di Sarc e’ giunto dall’Amministrazione comunale di Zagarolo.

Il sindaco Emanuela Panzironi ha esordito il suo intervento con una parola: “Grazie. Grazie per la presenza, per il lavoro, i consigli e il confronto – ha detto il primo cittadino- uno straordinario lavoro sociale che ha arricchito il nostro territorio di iniziative e assistenza. Sarc è una realtà che rappresenta l’identità di Zagarolo”.

Commosso e ricco di emozioni anche l’intervento dell’assessore ai Servizi sociali di Zagarolo Antonella Caspoli.

“Sarc ha portato nel territorio lavoro e servizi – ha spiegato l’assessore – e noi come Amministrazione non possiamo che ringraziarli per lo straordinario lavoro di questi anni”.

Nel corso della giornata operatori, soci e professionisti del mondo Sarc hanno portato le loro testimonianze sul prezioso lavoro fatto in questi anni, rinnovando la propria disponibilità a collaborare per le nuove sfide del futuro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: