Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Era ai domiciliari per il caso Willy: questa mattina Belleggia è stato condotto in carcere a Velletri

a cura della redazione

Era ai domiciliari e questa mattina è stato tradotto dai Carabinieri di Artena presso il carcere di Velletri. 

Dopo l’Ordinanza emessa oggi, 10 aprile 2024, dalla Procura Generale della Corte di Appello di Roma Francesco Belleggia dovrà scontare la sua pena dietro le sbarre come gli altri tre imputati. 

A Palestrina - Scopri di più

Dopo l’aggressione al povero Willy Monteiro Duarte, ucciso a Colleferro il 6 settembre 2020, Belleggia era stato tratto in arresto dai carabinieri di Colleferro per aver agito in concorso con i fratelli Marco e Gabriele Bianchi e Pincarelli Mario (tutti e tre attualmente in carcere).

Il provvedimento scaturisce dalla Sentenza della Corte di Cassazione, emessa ieri, che ha annullato la sentenza della Corte di Assise d’Appello limitatamente alla concessione delle attenuanti generiche concesse ai fratelli Bianchi, con rinvio ad altra sezione della stessa Corte per nuovo giudizio relativo all’omicidio di Willy.

A San Cesareo - Scopri di più

La Cassazione, in ultimo grado di giudizio, dovrà decidere se confermare o meno la condanna a 24 anni di reclusione per i fratelli Marco e Gabriele Bianchi o decidere per l’ergastolo.

Confermate le condanne a 23 anni per Francesco Belleggia e 21 anni per Mario Pincarelli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: