Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

L’annuncio del ministro: “Studenti tutti ammessi alla Maturità” (Ma non tutti)


“Abbiamo previsto diversi scenari”

“Gli studenti saranno tutti ammessi, perche’ se e’ vero che la didattica a distanza ha dato dei risultati importanti, non ho la matematica certezza di essere arrivati al 100% degli studenti. I dati restituiti dalle scuole sono confortanti, certamente ci sono dei problemi sulla didattica a distanza, ma sono stati fatti passi avanti enormi, il personale scolastico si e’ messo al lavoro piu’ che poteva. Proprio perche’ ci sono problemi gli studenti vanno tutelati”. Cosi’ a Che tempo che fa su Raidue la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, parlando degli esami di maturita’.

Sulla maturita’, puntualizza la ministra, “abbiamo previsto diversi scenari che garantiscono una prova seria. In particolare sono due gli scenari: un’ipotesi nel caso in cui si tornasse in classe entro il 18 maggio, che prevede una commissione tutta interna e il presidente esterno, dove la prova nazionale di italiano e’ gestita dal Ministero dell’Istruzione e la seconda prova preparata dalla commissione interna. Se invece non si tornasse a scuola gli esami saranno con un’unica prova orale”.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE