Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Grande attesa per la sagra del fallacciano di Bellegra: le ricette e le curiosità del frutto più amato dei Monti Prenestini

È uno dei prodotti di eccellenza del territorio dei Monti Prenestini, riconosciuto per le sue qualità zuccherine ed organolettiche. Stiamo parlando del Fallacciano di Bellegra, a cui il prossimo 13 luglio è dedicata una delle sagre più caratteristiche dell’area Prenestina.

IL FALLACCIANO


La pianta del Fallacciano ( Ficus carica sativa ) è, botanicamente, una pianta femminile, mentre il maschile è il Caprifico ( Ficus carica caprifichi). La formazione del fallacciano è partenocarpica, cioè l’ingrossamento dell’ovario e il successivo frutto sono determinati da stimoli ormonali prodotti dagli apici vegetativi. Le foglie presentano un peduncolo lungo 8-10 cm., dal quale si dipartono 5 nervature con altrettanti lobi di cui tre più pronunciati; sono caduche, palmate, rugose e verde scuro nella pagina superiore, mentre la pagina inferiore si presenta più chiara e ricoperta di una fitta peluria. I fiori, numerosi, piccoli e semplici, crescono racchiusi all’interno di una struttura carnosa di colore variabile dal verde al bruno violaceo, chiamata ricettacolo, da cui in seguito si sviluppa il frutto.

Il fallacciano

I frutti del fico Fallacciano sono di due tipi in quanto la pianta è bifera: 1) fioroni detti fallacciani sono prodotti su rami di due anni; 2) i forniti, detti in dialetto ritornelli, sono prodotti sui rami dell’anno all’ascella delle foglie. Il fiorone, ovvero il Fallacciano, è un siconio (falso frutto) di colore verde e costoluto, dalla forma piriforme quasi a fiasco, alla cui estremità è presente un ostiolo (Piccola apertura propria di alcuni tessuti vegetali) . Il colore è verde scuro prima della maturazione; all’invaiatura il colore vira al verde chiaro, mentre, a maturazione avanzata, la parte adiacente l’ostiolo si colora di crema e nello stesso compare la caratteristica goccia.

La buccia è sottile e poco elastica, la polpa piena, omogenea e zuccherina è puntinata dagli otrioli rosacei e non presenta acheni per la sua partenocarpia; il peso dei frutti varia dai 70 ai 100 gr. La presenza dell’ostiolo ci indica che il Fallacciano è un falso frutto, infatti i veri frutti sono dentro il siconio, costituiti dai piccolo otricelli che lo compongono. La maturazione è scalare, dura circa tre settimane a partire dalla seconda decade di luglio, conferendo al prodotto Fallacciano la caratteristica tipica di un frutto tardivo. I forniti, detti ritornelli, sono più piccoli dei Fallacciani di forma quasi sferica, non hanno mai avuto un valore commerciale e, in passato, il loro uso era destinato all’alimentazione dei maiali.

LE RICETTE

Abbiamo chiesto allo chef Roberto Giagnorio (LEGGI ANCHE LA SUA INTERVISTA), maestro della cucina dei prodotti Prenestini, di prepararci alcuni piatti con i fallacciani. Ecco le sue ricette in esclusiva per Monti Prenestini.

Spaghettoni alle sarde, finocchietto e fallacciani profumati con prosciutto dolce croccante e taralli sbriciolati!

Spaghettoni ai fallacciani

Pizza con impasto di farina di tumminia bio semi integrale
Ingredienti
Salsa di pomodoro fresco lonza squacquerone cipolla croccante caramellata e fallacciani

La pizza con i fallacciani

Per ulteriori informazioni e contatti: segui il profilo instagram Rg Consulting

DOVE DORMIRE
LA SAGRA

La Pro Loco organizza Sabato 13 Luglio 2019 nel Centro Storico del paese la 44° edizione della tradizionale “SAGRA DEL FALLACCIANO”. L’evento si svolgerà in maniera itinerante con una passeggiata gastronomica lungo i vicoli e le vie del borgo, con punti di ristoro e cantine dove poter degustare i piatti previsti dal menù e i prodotti tipici del territorio.
L’iniziativa sarà allietata da spettacoli musicali dislocati nelle piazze del centro storico, in particolare c’è grande attesa per il concerto di “Daniele Groff”.
All’interno della sagra, a cura di artisti locali, sarà allestita una mostra di pittura nelle cantine del Centro Storico. La manifestazione si svolgerà in orario serale, dalle 20 apriranno gli stand gastronomici e fino a tarda serata ci saranno i vari spettacoli musicali. Possibilità di acquistare i fichi Fallacciani freschi.

COSA FARE A BELLEGRA

Da visitare nei giorni della Sagra del Fallacciano le caratteristiche Grotte dell’Arco situate a soli 3 Km dal paese e aperte con visita guidata sia la mattina dalle ore 10.30 alle ore 12.30 che il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.
Per raggiungere Bellegra:
Autostrada A1 Roma-Napoli, uscire al casello di Valmontone e seguire le indicazioni per Bellegra.
Autostrada A24 Roma-L’Aquila, uscire al casello di Castel Madama e seguire le indicazioni per Bellegra.
Per informazioni: Pro Loco di Bellegra 3397466384 – 3345719720

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??

4 Luglio 2019
Arriva il rally di Roma ai Monti Prenestini. Le tappe e i dettagli del grande evento mediatico
4 Luglio 2019
La star di Castel San Pietro Romano compie oggi 92 anni

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *