Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Fame d’aria, a Castel San Pietro l’evento per ricordare Gianluca Gasbarri

Si intitola “Fame d’aria” ed è il primo evento dedicato a Gianluca Gasbarri a tre mesi dalla sua tragica scomparsa. Castel San Pietro e il territorio prenestino rendono omaggio al fotografo e artista ”dal cuore gentile” con una serata all’insegna della musica, dello stare insieme e della solidarietà.

Il titolo del prossimo appuntamento, in programma sabato 1 ottobre all’Anfiteatro Ponente di Castel San Pietro,  ricorda anzitutto l’ultimo progetto fotografico realizzato da Gianluca Gasbarri in piena pandemia, in cui con grande maestria e sensibilità aveva saputo rappresentare il lockdown, con tutte le sue conseguenze sociali.

Era una “fame d’aria” condivisa da molti ragazzi, giovani e anziani, rappresentati nei loro momenti della quotidianità. 

a San Cesareo

Un racconto denso di significato che esprime un concetto che ritorna in molti suoi lavori e riflessioni del passato.

Il manifesto dell’evento è accompagnato da una frase che Gianluca amava ripetere ad amici e famigliari: “La vita è movimento, pensaci, prova a rimanere immobile, è impossibile”.

La sua fotografia esprimeva movimento, la sua stessa vita era movimento e ora anche il suo ricordo è destinato a generare un cammino, un percorso che è solo all’inizio.

La musica e la fotografia, due grandi passioni di Gianluca, saranno i protagonisti di una serata che inizierà al tramonto.

Era uno dei momenti della giornata che amava di più Gianluca – racconta Ilaria Gasbarri a Monti Prenestini – e nel tramonto io rivedo sempre i colori della sua fotografia e della sua stessa identità”.

L’evento, patrocinato dal Comune di Castel San Pietro Romano, avrà una finalità sociale: il ricavato prodotto sarà devoluto in beneficenza.

L’appuntamento è a partire dalle 17,30.