Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Football Club Frascati (Under 16), Franci non si arrende: “Primo posto difficile, ma con un filotto…”

Frascati (Rm) – L’Under 16 provinciale del Football Club Frascati non si arrende. La squadra di mister Massimo De Luca è reduce da uno squillante successo sul campo della Magnitudo (4-0): i giovani tuscolani sono al secondo posto del girone, ma al momento sono in ritardo di otto punti dalla capolista Polisportiva Ciampino. “Ad oggi è difficile pensare di vincere il campionato – dice il trequartista classe 2008 Christian Franci – Tra l’altro loro anche l’anno scorso hanno fatto un campionato importante. Lo scontro diretto a loro favore ha pesato tanto. Ma se ci mettiamo sotto e facciamo un filotto, mai dire mai… Siamo partiti con l’obiettivo di vincere, poi qualche passo falso ci sta condizionando”. Franci è stato tra i protagonisti della vittoria sul campo della Magnitudo: “Siamo scesi in campo con l’idea di vincere, sin dal primo minuto ci siamo fatti trovare pronti e abbiamo “aggredito” la partita. Dopo il primo gol il nostro dominio è stato totale”. Nel primo tempo sono andati a bersaglio Imperatori e lo stesso Franci, mentre nella ripresa le firme sono le stesse ma con la sequenza inversa. Nel prossimo turno l’Under 16 provinciale del Football Club Frascati ospiterà l’Atletico Lariano quarto della classe: “Una partita molto insidiosa contro un avversario complicato. Mi aspetto che la nostra squadra mostri l’atteggiamento visto nell’ultima partita. Non ci possiamo permettere passi falsi se vogliamo continuare a sperare nel primo posto”. Il trequartista è al suo secondo anno nel Football Club Frascati: “Prima stavo alla Vivace Grottaferrata, non mi trovavo più bene e avevo bisogno di cambiare aria. In questo club mi sento a mio agio: la società ci è sempre molto vicina e io sono contento del ruolo che ho all’interno della squadra. Mister De Luca l’ho conosciuto quest’anno: all’inizio c’è stato qualche alto e basso nei rapporti tra l’allenatore e il gruppo, poi ci siamo conosciuti meglio prendendo confidenza e le cose sono migliorate” conclude Franci.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: