Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Frana costone a Poli: indagini in corso

La pioggia di questi giorni ha portato con sé anche piccoli smottamenti nelterritorio dei Monti Prenestini. Il più grave si è verificato a Poli dove è franato una parte del costone tufilico sottostante Piazza Martiri Ungheresi.

Qui erano in corso i lavori di adeguamento e riqualificazione dell’area: a breve sarebbero iniziati gli interventi di pavimentazione e la manutenzione dei muri soprastante il nuovo parcheggio. Ma la pioggia ha reso vano tutto questo e ora sul cantiere si rischia di aprire un’indagine per accertare quanto accaduto.

«A scanso di equivoci – dichiara il sindaco Nado Cascioli in un post su Facebook – va fatto presente che ogni passaggio propedeutico all’ inizio dei lavori, è stato rispettato ( relazione geologica, vedi nella foto, con parere favorevole e determinazione dirigenziale per l’approvazione del progetto), per cui le cause delll’accaduto e le eventuali responsabilità saranno oggetto di una meticolosa verifica, sia se trattasi di calamità o di imperizia. Purtroppo il fatto comporterà qualche ritardo per l’ultimazione dei lavori, ma assicuro la massima celerità – continua Cascioli. Il ruolo di un Sindaco è anche quello di caricarsi giorni difficili come quello di ieri, di non farsi sopraffare dalle incertezze o preoccupazioni, anche gravi, ma di affrontare e trovare soluzioni rapide a problemi improvvisi. Da subito è stato interpellato il geologo e un ingegnere strutturista per trovare la soluzione più idonea al ripristino del luogo. Voglio ringraziare la famiglia Cacciotti ( Vincenzo ed Emiliano) i quali, di fronte ad una situazione critica, hanno avuto la calma e la serenità non facile da assumere, avendo dovuto lasciare le rispettive case, seppur precauzionalmente. I vigili del fuoco di Palestrina e il funzionario di turno della sala operativa, al quale ho immediatamente illustrato dettagliatamente la situazione via telefono e per aver accolto la mia richiesta di un sopralluogo per un parere professionale utile per concordare, di concerto a quello del geologo, il da farsi nell’immediato e i Carabinieri della stazione di Poli per la collaborazione. Oggi è un nuovo giorno, si va avanti e non sarà un fatto, ancorché da non sottovalutare, a farci desistere dalla voglia e dalla passione per impegnarci nel voler Poli, sempre più all’altezza delle aspettative di tutti noi».