Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Frascati Scherma, tris di campioni italiani Under 23: in trionfo Spica, Ottaviani e Franzoni

Frascati (Rm) – Il Frascati Scherma ha monopolizzato i campionati italiani Under 23. Nella kermesse che si è tenuta a Rende, in Calabria, la società tuscolana ha conquistato un tris di titoli. Davvero clamorosa l’accoppiata nella sciabola dove Lorenzo Ottaviani tra gli uomini e Manuela Spica tra le donne si sono vestiti di tricolore. Praticamente perfetta la prova che ha portato i due talentuosi atleti sul gradino più alto del podio. Nella gara femminile va ricordato anche il buon sesto posto di Amelia Giovannelli, il nono della sorella Vally Giovannelli, il decimo di Valeria Fondi e il 13esimo di Francesca Burli. Tra gli uomini, al di là dell’exploit di Ottaviani, vanno ricordati anche il decimo posto di Leonardo Tocci, il 49esimo di Ludovico Cicconi e il 53esimo di Alessandro Perugini. Anche il fioretto non si è voluto far mancare un doppio podio: Giuseppe Franzoni si è confermato tra i migliori giovani esponenti dell’arma in Italia e si è andato a prendere una entusiasmante vittoria, ma assieme a lui tra i migliori si è distinto anche Tommaso Archilei che ha ottenuto un ottimo terzo posto. Buone prestazioni anche per Joel Ciani e Gianmarco Gridelli (rispettivamente nono e decimo), mentre più indietro sono arrivati Adriano Genovese (27esimo), Tommaso Scassini (40esimo), Valerio Mancini (42esimo) ed Emanuele Berardi (69esimo). Nessun podio e nessun piazzamento tra le prime otto per le ragazze del fioretto: la migliore è stata Margherita Lorenzi, che ha chiuso 11esima, mentre alle sue spalle sono arrivate Guia Di Russo (14esima), Claudia Memoli (20esima), Arianna Sola (31esima), Ludovica Genovese (34esima), Beatrice Orabona (35esima) e Nicole Capodicasa (36esima). Nella spada l’unico partecipante era Davide Stella che si è fermato al 149esimo posto.
Nel week-end appena messo alle spalle si è tenuta anche un’importante prova di qualificazione olimpica zonale in Lussemburgo, ma purtroppo i fiorettisti spagnoli Carlos Llavador (quinto) e Maria Marino (settima) non sono riusciti a guadagnare il “pass” per la partecipazione ai Giochi di Parigi 2024.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: