Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Genazzano, sterminata colonia di gatti. Tutti avvelenati


A seguire la vicenda anche l’associazione animalista “Quattrocaniperstrada” che ha allertato le autorità competenti

Una decina di gatti, tra adulti e cuccioli, sono stati ritrovati morti in questi giorni a Genazzano, nel quartiere di via Garibaldi. A denunciare l’accaduto la signora Elisabetta, che ha scritto così sulla sua pagina facebook:

Non so a chi avete potuto dare fastidio tanto da volere la vostra morte. Io so solo che eravate troppo belli e troppo dolci. Quando scendevo la mattina e vi trovavo tutti a dormire sul cofano della macchina era davvero un buongiorno. Quando vi vedevo abbracciati pensavo che i vostri sentimenti fossero davvero quelli autentici e sinceri, non quelli degli umani. Ho pensato tante volte di portare a casa uno di voi ma non avrei saputo chi scegliere. E poi voi eravate felici lì, tutti insieme, nutriti e accuditi da tutti gli abitanti di via Garibaldi. Ancora non riesco a credere che vi sia stato fatto questo. Spero che l’autore di questo gesto schifoso e codardo non osi definirsi un essere umano. Buon ponte piccoli!

A seguire la vicenda anche l’associazione animalista “Quattrocaniperstrada“:

A Via Giuseppe Garibaldi (dov’è la frana) stanno avvelenando gatti e cuccioli appena nati. A noi fa male. Fa male perché da tempo stiamo cercando di arginare il problema in quella zona, con adozioni e sterilizzazioni. Da tempo ci sono abitanti della via che giornalmente dedicano il loro tempo a curarli, a nutrirli, nei limiti delle loro possibilità e poiché non sempre troviamo adozioni o stalli. Vedere gattini che rantolano, e non poter fare nulla, per noi è agghiacciante. Abbiamo tanta rabbia. Come si può uccidere un gatto con la sua innocenza? Con che coscienza dormite? Questa mattina una ragazza ha trovato lui (in foto), l’unico gattino sopravvissuto. Purtroppo non sta benissimo, speriamo solo che si riprenda al più presto. Abbiamo già allertato i vigili. Seguiranno aggiornamenti.