Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Giochi di luce alla vela di Calatrava: lo spettacolo da Roma sud

a cura della redazione

 

Giochi di luce, con tonalità dall’azzurro al viola, che partendo dall’interno della struttura hanno illuminato la zona di Tor Vergata rendendola visibile da diverse parti di Roma. Sorpresa e suggestione per la Vela di Calatrava, grande opera incompiuta nella periferia sud-est della città: l’impianto è stato illuminato nelle notti del fine settimana appena trascorso suscitando la curiosità non solo dei residenti, che hanno raggiunto la zona per scattare foto. Forse un primo passo verso la rinascita.

a Palestrina

La grande struttura che fa parte del progetto della Città dello Sport – che doveva nascere in occasione dei Mondiali di nuoto del 2009 ma non è stata mai completata – è infatti al centro del percorso di valorizzazione e riuso portato avanti dall’Agenzia del Demanio per consentire una prima fruizione del compendio e restituire così un luogo iconico alla città. Il sito è anche un luogo chiave nell’ambito della candidatura di Roma Capitale quale sede di Expo 2030: nel caso Roma venisse scelta per ospitare l’importante evento internazionale, la Città dello Sport ne costituirebbe un punto nodale. Domani, intanto, è attesa in visita una delegazione del Bureau International Expo. Per l’occasione Roma vuole impressionare i commissari e ha preparato un tour dell’impianto che culminerà con il sorvolo della struttura a bordo di un pallone aerostatico a 100 metri d’altezza.

Tre sono gli ambiti di intervento in corso di attuazione, per un ammontare di spesa di 70 milioni di euro: – l’arresto del degrado delle strutture realizzate e il collaudo del Palasport e del Palanuoto; – la realizzazione di un parco attrezzato, in parte dell’area esterna del compendio, per ospitare eventi connessi con il Giubileo del 2025; – il completamento del Palasport che sarà un’arena all’aperto per eventi, anche giubilari, in grado di ospitare fino ad ottomila persone.