Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Giro di vite sulla movida a Colleferro e Valmontone: tre denunce e due locali pubblici sanzionati

a cura della redazione

 

Lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Colleferro in collaborazione con quelli del NAS di Roma, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio volto al contrasto di ogni forma di illegalità e a garantire un sano divertimento ai frequentatori della movida, hanno denunciato tre persone a piede libero alla Procura della Repubblica di Velletri, segnalato al Prefetto un giovane, poiché trovato in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente e sanzionato amministrativamente due locali pubblici per un importo di 3500 euro.

 

a Palestrina

Nel corso dei controlli effettuati presso i locali pubblici del centro di Colleferro e Valmontone, nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani provenienti anche dai comuni limitrofi, i militari hanno sanzionato i titolari di due attività: in uno avveniva la vendita di generi di monopolio non autorizzata, per tale ragione i Carabinieri del Nas di Roma hanno sequestrato circa 150 confezioni di cartine e comminato una multa  da 3.500 circa, mentre nell’altro sono state riscontrate carenze igienico strutturali nel deposito alimenti che sono state oggetto di un termine prescrittivo di adeguamento di 30 giorni e di una segnalazione all’ASL RM/5.

I Carabinieri della Stazione di Gavignano e del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso dei controlli lungo le principali arterie stradali di collegamento, hanno denunciato tre persone, di cui, un 47enne di Valmontone trovato con un tasso alcolemico 5 volte superiore a quello previsto, un 41enne di Artena sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ed un 73enne della provincia di Frosinone che si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti alcolemici previsti.  Per tutti e tre è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Velletri e il ritiro di patente in attesa del provvedimento di sospensione che verrà emesso dalla Prefettura.

a Zagarolo

Il bilancio dell’attività straordinaria di prevenzione ha consentito l’identificazione di 43 persone, controllato 34 veicoli e 9 persone sottoposte a misure detentive domiciliari, sequestrato 1 veicolo e ritirato 3 patenti di guida elevando 6 contravvenzioni ai sensi del Codice della Strada – per un importo complessivo di circa 1.000 euro nonché di segnalare un 17enne di Valmontone alla Prefettura trovato in possesso di uno spinello.

Da una parte l’intensificazione dell’attività di controllo del territorio e dall’altra l’auspicata collaborazione dei cittadini, invitati a segnalare qualsiasi movimento sospetto. Infatti, a seguito delle numerose segnalazioni di persone e/o veicoli sospetti pervenuti al numero di emergenza “112” i Carabinieri della Stazione di Gorga e quelli della Stazione di Segni hanno svolto numerosi interventi nelle rispettive giurisdizioni impedendo la commissioni di reati predatori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: