Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Gli antichi miti delle origini di Praeneste – “La rubrica di Lorella”

A Zagarolo

Antichi miti attribuiscono la fondazione di PRAENESTE a personaggi diversi. Catone e Virgilio legano la città a CECULO, figlio del dio Vulcano, ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista. Seguendo la narrazione mitica riferita da Tito Livio, Properzio, Plutarco e Ovidio, fondatore della città sarebbe stato TELEGONO, figlio di Ulisse e della Maga Circe. Una terza narrazione mitica, riferita da Stefano di Bisanzio e da Solino, attribuisce la nascita di Praeneste a PRAINESTOS, figlio di Re Latino e nipote di Ulisse, ( in quanto Latino era figlio di Circe e Ulisse).

L’indagine archeologica invece, attribuisce le origini di Praeneste, al cosiddetto “Secondo periodo laziale”, verso la fine dell’ VIII sec. a. C.epoca alla quale riconducono i pochi oggetti di corredo rinvenuti nelle sepolture a incinerazione, scavate presso i margini dell’antica Via Prenestina. La vita che si è sviluppata per 2800 anni sul luogo che oggi chiamiamo Palestrina, ha distrutto le tracce più antiche del passato, lasciando solo le sepolture e i loro corredi attraverso i quali sono state fatte le ricerche archeologiche.

A San Cesareo