Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Gli gnocchetti a co’ de soreca, la ricetta del prodotto tipico prenestino


La ricetta locale: ecco tutte le informazioni

Sono gnocchi lunghi tipici della tradizione culinaria contadina valmontonese, e devono il nome alla forma allungata e fina che ricorda, appunto, la coda dei topi.

E’ più leggera delle altre paste, perché non c’è uovo nell’impasto ed è molto versatile. La tradizione la vuole condita dai classici ragù di carne (castrato, cacciagione o maiale), spolverata di pecorino e servita nelle scifelle (piccoli contenitori rettangolari di legno), ma potete sbizzarrirvi e condirla con qualsiasi cosa.

LA RICETTA


La tradizione vuole che gli gnocchetti siano cucinati con un sugo di carne di maiale o di involtini di manzo o di cavallo.
Ingredienti:
-100 gr.di farina 00 ogni persona
-acqua quanto basta per ottenere un impasto omogeneo
-1 pizzico di sale
La preparazione:
Impastare facendo una fontana con la farina, un po’ di acqua ed un pizzico di sale. Lavorare aggiungendo, poca per volta, il resto dell’acqua tiepida fino a raggiungere la giusta compattezza. Più lavorerete l’impasto più sarà poi facile da stendere. Far riposare l’impasto per circa due ore coperto uno strofinaccio o da una pentola calda, che renderà la pasta più elastica. Dopodichè stendete la pasta e tagliarla a strisce, che dovranno essere arrotolate ed allungate per creare lo ‘gnocchetto’, dal diametro di un bucatino. Una volta realizzati li ‘gnocchetti’ preparate il condimento, nel quale potrete mantecare la pasta terminata la cottura, che è molto veloce essendo lo gnocchetto a co’ de soreca una pasta fresca.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO