Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Gli studenti dei Monti Prenestini in partenza per il Viaggio della Memoria

Saranno circa 450 gli studenti delle terze medie prenestine che quest’anno hanno scelto di intraprendere il viaggio di formazione ad Auschwitz e Birkenau, facendo base a Cracovia.

Danilo Giovannoli, sindaco di Labico, insieme ai ragazzi

Sarà un viaggio duro, emozionante, grazie al quale gli studenti potranno toccare con mano la tragedia dell’Olocausto, dando un volto a quanto studiato nell’anno scolastico; avranno l’opportunità di ricordare, saranno i testimoni di immagini e colori che non dimenticheranno facilmente.

Il Viaggio della Memoria fa parte del progetto “Ora, noi testimoni” organizzato dai Comuni di Arcinazzo Romano, Cerreto Laziale, Ciciliano, Colleferro, Colonna, Gallicano, Gerano, Labico, Olevano Romano (con il centro anziani), Poli, Rocca Santo Stefano, Sambuci, San Cesareo, Zagarolo, insieme all’istituto comprensivo Marco Polo della Borghesiana a Roma.
Gli studenti faranno tappa a Vienna, città che per sette anni visse il dramma dell’occupazione nazista; poi a Cracovia, dove visiteranno la città e il quartiere ebraico, uno dei principali ghetti nazisti creati in Polonia durante l’occupazione tedesca; a Wieliczka, dove potranno vedere la miniera di sale, luogo storico che durante la seconda guerra mondiale fu utilizzato dalle truppe di occupazione per impianti di produzione bellici; a Wadowice, la città natale di Papa Giovanni Paolo II.
La tappa ad Oświęcim, il comune a circa 60 km da Cracovia, sarà il cuore del Viaggio della Memoria: gli studenti visiteranno i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, e durante l’incontro con il sindaco e il direttore del Museo di Auschwitz, che si terrà presso l’auditorium della cittadina, potranno confrontarsi, riflettere, approfondire una delle pagine più buie della storia.