Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Gli studenti dell’IC Pisoniano a confronto con Dacia Maraini

a cura della redazione

 

Lunedì 26 febbraio alle 10.30 al teatro Cesar di San Vito Romano la grande scrittrice con alunni e docenti della scuola del territorio.

Una grande ospite incontra le giovani generazioni: idea di scuola che si apre al territorio ed è sempre più luogo di cultura e di formazione degli italiani del futuro. Il 26 febbraio alle 10.30 presso il teatro Cesar di San Vito Romano le alunne e gli alunni dell’IC Pisoniano incontreranno Dacia Maraini, che si confronterà con loro sul suo recente libro, “Telemaco e Blob”, sugli scaffali per la Rizzoli. 

a Gallicano

I protagonisti sono due cani che s’incontrano e condividono esperienze, affetto, si proteggono e si sostengono, cosa che spesso gli “umani” dimenticano di fare; una relazione semplice, dove l’affetto reciproco crea benessere, condivisione, rispetto e fiducia per intraprendere viaggi in sentieri spesso in salita ma nella convinzione che insieme si raggiungerà sempre la vetta.

L’amicizia è un valore centrale nelle opere della Maraini, non è esclusiva ed è per questo duratura: è un valore che unisce. Dacia Maraini, autrice di romanzi, racconti, opere teatrali, poesie e saggi, vincitrice di premi nazionali e internazionali, nel 1990 è stata insignita del Premio Campiello con La lunga vita di Marianna Ucrìa e nel 1999 del Premio Strega con Buio. Parteciperanno all’incontro con la scrittrice e autrice le docenti referenti del progetto, l’insegnante Boanelli e il prof. Rinaldi; a coordinare l’evento promosso da Demea Eventi Culturali la dirigente scolastica dell’IC Pisoniano, dott.ssa Emanuela Fubelli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: