Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Guadagnolo celebra la sua ricotta: la sagra vicino Roma da non perdere

È uno dei prodotti tipici dei Monti Prenestini che affonda le radici in una lunga e ricca tradizione lattiero-casearia. Stiamo parlando della ricotta fresca, il prelibato derivato dell’attività di allevamento a Capranica Prenestina, a cui ogni anno è dedicata una festa che celebra l’amore per questo squisito formaggio.

È la prima sagra di questo genere in provincia di Roma e come tale ha una sua unicità che incuriosisce e attira ogni anno centinaia di visitatori. Anche quest’anno nella giornata di domenica si rinnova l’appuntamento all’interno del parco comunale della frazione di Guadagnolo, uno dei luoghi più suggestivi del centro abitato più alto della provincia di Roma. In alta quota a oltre 1200 metri sarà possibile degustare la ricotta fresca nel luogo dove viene prodotta sopra i pascoli verdi del territorio prenestino. Tra gli stand e le bancarelle che adornano l’abitato prenestino si potrà assaporare anche il siero di ricotta su pane caldo, altra particolarità del luogo, insieme ai tanti piatti tipici come le lumachini in sugo piccante e i fagioli con le cotiche.

«Anche quest’anno rinnoviamo questa bellissima tradizione che celebra una delle attività più antiche e fiorenti del nostro territorio – spiega il sindaco Francesco Colagrossi. Un’occasione unica per far conoscere le bellezze naturalistiche dei nostri paesaggi, ma anche per promuovere questi prodotti che con fatica grazie al Gruppo Gal Terre di pregio, alla Pro Loco e al prezioso lavoro di tanti privati stiamo cercando di valorizzare».

Appuntamento al 9 giugno.

4 Giugno 2019
Apparentamenti della Lega a Palestrina, Rotondi (FdI): «Ora vi spiego come è andata»
5 Giugno 2019
Solari: protezione consapevole. I consigli della farmacia Pellegrino a Palestrina

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *