Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Guadagnolo, emergenza neve. Il sindaco: “Abbandonati dalla Città Metropolitana”


Caos nel centro abitato più alto del Lazio. Tra multe dei carabinieri e mancanze di aiuti

Strade coperte di neve e cittadini costretti a spalare la neve per raggiungere agevolmente il centro abitato prenestino più alto del Lazio, Guadagnolo, dove nelle ultime ore si registrano oltre 30 centimetri di coltre bianca. È diventata un’emergenza l’ultima ondata di maltempo nel comune di Capranica Prenestina. A denunciarlo a Monti Prenestini il sindaco Francesco Colagrossi che parla di “abbandono da parte della Città Metropolitana”.

CHIAMA SUBITO

“Da Roma gli uffici ci hanno risposto che una sola corsia libera per andare a Guadagnolo bastava. Per noi questo atteggiamento è intollerabile – spiega il primo cittadino prenestino. Questo pomeriggio abbiamo liberato l’ultimo chilometro e mezzo per raggiungere Guadagnolo dalla neve grazie alla disponibilità di un cittadino privato, di volontari e consiglieri che ringrazio tutti per la straordinaria disponibilità. Quando arriva la neve da queste parti si ripete purtroppo l’emergenza perchè la Città Metropolitana che gestisce le strade non ha i mezzi adeguati alla specifica necessità. Il risultato è che bisogna far da sè e arrangiarsi e questo non è degno di un paese civile. A ciò si aggiunge – spiega il sindaco – anche l’incredibile ottusità di turisti, ciclisti e sportivi che nonostante i divieti hanno raggiunto il nostro comune arrecando disagi ai soccorsi. Ci auguriamo che con il nuovo anno le cose possano cambiare”.

Secondo quanto dichiarato, sono decine i verbali comminati dai carabinieri nei confronti di automobilisti e motociclisti nelle ultime 24 ore.


CONTINUA L’ALLERTA NEVE