Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

I Monti Prenestini si mettono in mostra alla Bitesp di Venezia

a cura della redazione

 

Grandissimo interesse quello suscitato da Visit Monti Prenestini alla Bitesp di Venezia, la Borsa Internazionale del Turismo Esperienziale che accoglie tour operator, buyer e professionisti del mondo del turismo.

La rassegna, tenutasi gli scorsi 23 e 24 Novembre, ha accolto la presenza di “Borghi Maestri dei Monti Prenestini – Isole di rigenerazione”, il progetto finanziato dal PNRR nato dall’aggregazione dei Comuni di Castel San Pietro Romano, Capranica Prenestina e Rocca di Cave.

a Palestrina

L’evento è stata l’occasione per promuovere i Monti Prenestini come destinazione turistica unica da visitare non solo in giornata ma anche con un tour di più giorni con il pacchetto proposto da Borghi più belli d’Italia, partner del progetto.

Visit Monti Prenestini è stato inoltre presentato anche nell’ambito della IV Edizione del convegno nazionale Forum Leader, la convention dei Gal italiani (Gruppi di Azione Locale), che si è svolta negli stessi giorni sempre a Venezia presso la prestigiosa Università di Architettura.

Grazie al Gal Castelli Romani e Monti Prenestini, di cui i tre borghi prenestini fanno parte e sono soci, è stato presentato il progetto Liminal Lab come buona pratica per la vitalità sociale ed economica dei piccoli Comuni sempre nell’ambito della attività sostenute dal bando borghi finanziato dal PNRR.

Continua dunque l’ambizioso percorso di Visit Monti Prenestini che ha, tra i vari obiettivi, quello di promuovere e valorizzare la destinazione turistica dei Monti Prenestini per intensificare la presenza di visitatori italiani e stranieri durante tutto il periodo dell’anno ma anche di lavoratori come i nomadi digitali in modalità coworking.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: