Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

I resti dell’auto di Falcone in tour da Colonna a Colleferro

 

N el trentennale delle stragi mafiose di Capaci e via D’Amelio, al fine di condividere con la comunità delle cittadine e dei cittadini dei Castelli Romani e della Provincia di Roma i valori dell’antiviolenza, prenderà il via da Colonna il “Festival della Legalità”.

Il Comune di Colonna promuove un’iniziativa itinerante, dove l’evento principale si terrà domenica 6 marzo 2022 presso il Piazzale Francesco Capogrossi di Colonna, quando verrà inaugurata l’esposizione della teca contenente i resti della Quarto Savona 15, la Fiat Croma sulla quale persero la vita gli agenti Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo, di scorta al magistrato Giovanni Falcone e alla moglie, Francesca Morvillo, il 23 maggio 1992, giorno della Strage di Capaci. Si tratta di un grande evento; per la prima volta infatti la teca transita nella provincia di Roma, seguendo un percorso tra le strade di tutta Italia, per terminare a Palermo il prossimo 22 maggio in occasione del trentennale dell’orribile strage di Capaci.

La Fiat Croma, che fu distrutta da una deflagrazione di oltre 500 chili di tritolo, sarà emblema della forza della legalità mantenendo viva la memoria della strage e di tutte le vittime di mafia. La teca farà tappa a Colonna, Frascati, Valmontone e Colleferro dal 6 al 10 marzo 2022. L’enorme valore rappresentativo di questa presenza costituirà il momento culmine dell’iniziativa, attorno alla quale si svolgeranno interventi commemorativi e riflessioni, con l’eccezionale partecipazione di Tina Montinaro, vedova di Antonino Montinaro, caposcorta del giudice Falcone. Fondamentale sarà la partecipazione delle istituzioni scolastiche del territorio, che nella mattinata del 7 marzo presenteranno i propri elaborati al termine di un “percorso della legalità” avviato all’inizio dell’anno scolastico.

Un anno che sarà altresì un percorso di formazione e riflessione tanto per i ragazzi e le ragazze, quanto per i loro familiari e tutti i cittadini che vorranno partecipare. Percorsi che si concluderanno con eventi specifici, dove saranno invitati rappresentanti delle istituzioni, delle forze di polizia, giornalisti e scrittori al fine di poter avviare un dialogo costruttivo tra i diversi protagonisti e dove gli studenti potranno presentare i loro elaborati dedicati alla legalità. E’ volontà di questa Amministrazione avviare incontri con rappresentanti delle forze di polizia, rivolti alle fasce di età più critiche, dove verranno trattati argomenti quali: bullismo; diffusione e consumo di droghe; stalking e violenza di genere; cybercrime. Saranno presenti inoltre, fin dal primo pomeriggio di domenica 6 marzo, alte autorità dello Stato e delle Forze dell’ Ordine, la Fanfara della Polizia di Stato, oltre ai Sindaci dei paesi limitrofi.

La teca, dopo la tappa nel Comune di Colonna, ripartirà nel primo pomeriggio di lunedì 7 marzo alla volta di Frascati, per poi proseguire verso Valmontone e terminare il percorso nel Lazio a Colleferro. Invitiamo tutti i cittadini a rendere omaggio alla teca esposta nei diversi comuni e alle vittime di tutte le mafie ed in particolar modo a significare, con la propria presenza, un forte e deciso rifiuto ad ogni forma di sopruso e prevaricazione.