Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Il 5 gennaio partono i saldi nel Lazio. 168 euro il budget medio per Confcommercio

a cura della redazione

È pari al 67,9% la quota di coloro che sono intenzionati ad effettuare acquisti durante i prossimi saldi invernali. Il dato è pressoché stabile (-1,1%) rispetto allo scorso anno. 

Oltre il 52% dei consumatori che non effettueranno acquisti durante i prossimi saldi invernali lo farà per risparmiare, mentre circa il 38% non acquisterà a saldo a causa di un peggioramento della propria condizione economica.

A San Cesareo - Scopri di più

Per il 42,2% dei consumatori di Roma Capitale, i saldi rappresentano un’occasione di risparmio e per fare affari, oltre il 36% li considera un’occasione per rinnovare il guardaroba ed una percentuale analoga un’occasione per acquistare articoli che altrimenti non si potrebbe permettere.

A San Cesareo - Scopri di più

I capi di abbigliamento (94,4%) e le calzature (85,1%) sono in cima alle preferenze espresse da quanti si dicono intenzionati a fare acquisti ai prossimi saldi invernali. Tuttavia, coloro che acquisteranno calzature sono in diminuzione rispetto allo scorso anno (-1,5%). Il 93,7% degli intervistati ha già acquistato a saldo in passato. Tra questi, circa il 54% dichiara di acquistare a saldo fino ad un terzo degli articoli di moda acquistati in un anno. Il 44,9% dei consumatori è in attesa dei prossimi saldi invernali per acquistare articoli ai quali stava pensando da tempo. Il dato è stabile rispetto allo scorso anno (+0,3).

Il 71,2% dei consumatori utilizzeranno i saldi per l’acquisto di qualsiasi articolo, ovvero indipendentemente dalla marca. Oltre il 98% dei consumatori destinerà un budget di spesa fino a 300 euro per gli acquisti in occasione dei saldi invernali 2024. Si stima un budget medio pari a 168 euro a persona. Il dato è simile a quello dello scorso anno. La quota di consumatori che spenderà una cifra superiore allo scorso anno è pari al 21,9%. Il dato è in diminuzione rispetto allo scorso anno (-4,8 punti percentuali), ossia diminuisce la percentuale di coloro che intendono spendere di più rispetto allo scorso anno.

Nove consumatori su dieci utilizzeranno i pagamenti elettronici per effettuare acquisti durante i saldi (92,7%). Il bancomat si conferma la modalità di pagamento preferita (64,3%). Oltre la metà di coloro che faranno acquisti in occasione dei prossimi saldi invernali si recherà presso i negozi di fiducia. Segue il canale online con il 40% delle preferenze. Quasi il 70% dei consumatori si sente tutelato acquistando a saldo. Tale percentuale è in aumento rispetto allo scorso anno. In lieve crescita, rispetto allo scorso anno, la percentuale di coloro che ricorrono abitualmente al commercio elettronico per l’acquisto degli articoli di moda (+2,4).

I prezzi più bassi, la maggior varietà di scelta e la possibilità di comparare i prezzi costituiscono i principali vantaggi nell’acquistare articoli di moda online. Il 72% di coloro che acquistano abitualmente articoli di moda online ritiene che acquistare sul web sia più conveniente, ma soltanto per alcune tipologie di prodotti. (Dati forniti da Format Research). “I dati dimostrano che i saldi nonostante il black friday e le vendite promozionali rappresentano ancora per i romani un appuntamento molto importante”, dichiara il presidente di Confcommercio Roma, Pier Andrea Chevallard. “Un altro dato che fa riflettere – prosegue Chevallard – è la riduzione della disponibilità di acquisto da parte dei romani, che in questi saldi portare ad acquistare prodotti ‘necessari’ e non più prodotti ‘superflui'”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: