Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Il museo di Palestrina è il primo a riaprire nel Lazio


La Dea Fortuna torna ad accogliere i visitatori dopo il lockdown

I primi musei nazionali a riaprire nel Lazio sono il museo archeologico di Palestrina e il Palazzo Farnese di Caprarola, entrambi sotto la direzione della soprintendente Marina Cogotti, che nel rispetto di tutte le procedure vigenti, ha dato il via libera alle attività museali. Si inizia oggi con una giornata di “stress test”, dove insieme ai dipendenti verranno analizzati tutti i percorsi e le procedure da seguire.

Particolare attenzione è stata dedicata alla pulizia e sanificazione di tutte le superfici nel rispetto dei beni e tesori archeologici custoditi all’interno. Come in qualsiasi altra attività gli ingressi saranno continegentati. L’utilizzo di ascensori, dove possibile, va limitato e riservato a persone con disabilità motoria. Eventuali audioguide o supporti informativi potranno essere utilizzati solo se adeguatamente disinfettati al termine di ogni utilizzo. Favorire l’utilizzo di dispositivi personali per la fruizione delle informazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: