Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Il Natale solidale della BCC di Bellegra


L’ente ha confermato il suo ruolo di “banca del territorio” anche attraverso donazioni ed elargizioni per l’acquisto di beni alimentari

Natale 2020, è tempo di bilanci per la BCC di Bellegra. La banca, forte della grande conoscenza del territorio e delle sue esigenze, dotata di una professionalità che privilegia il rapporto umano e solidale, continua a perseguire una politica di sviluppo a marcata vocazione locale, attraverso attività culturali, sociali ed economiche, senza trascurare la collaborazione con importanti realtà internazionali che le permettono di offrire servizi di qualità anche al cliente più esigente. In questi giorni la banca ha donato panettoni e pandori alle Caritas parrocchiali, ai Centri anziani dei Comuni, alla Confraternita di San Francesco di Bellegra e alle famiglie bisognose del territorio, aprendosi ad altre iniziative future sempre a sostegno delle comunità locali.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione dott. Gianluca Nera, ha inviato ai soci un messaggio di auguri.

“Come da tradizione, è mio piacere ogni anno condividere un momento di riflessione sull’operato e le prospettive viste della Nostra Banca di Credito Cooperativo.

Il 2020 sarà ricordato come l’anno della pandemia, dell’emergenza, dell’isolamento e del silenzio, è stato un momento importante per misurare la comunità e il suo stare nel mondo. I nostri stili di vita e le relazioni personali sono stati improvvisamente travolti.

Tuttavia Noi siamo la Banca del territorio, e ancora una volta ci siamo attrezzati per rispondere al meglio ai bisogni di famiglie e imprenditori.

Abbiamo compiuto sforzi adeguati alla gravità della situazione per attuare nel modo migliore quanto disposto dai diversi testi normativi, primo tra tutti il decreto legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020 che ha definito le modalità di concessione di moratorie sui prestiti e mutui, e il decreto legge “Liquidità” dell’8 aprile 2020 (convertito con una serie di modificazioni nella legge 5 giugno n. 40) che prevede la concessione di prestiti interamente coperti da garanzie pubbliche.

Da subito, consapevoli che l’emergenza determinata dalla pandemia si sarebbe presto trasformata in emergenza economica, abbiamo confermato il ruolo chiave ed essenziale della Banca di Comunità. Siamo stati pronti a soddisfare le richieste di aiuto avanzate dalle associazioni Caritas, Croce Rossa e dagli enti locali, con donazioni ed elargizioni per l’acquisto di beni alimentari.

Questa nostra naturale resilienza, ora dovrà essere accompagnata dalla complessa e faticosa ricostruzione dei tessuti economici e della coesione sociale dei nostri territori. Senza nasconderci difficoltà e preoccupazioni, bisogna attuare al meglio, le misure di soccorso, di supporto e stimolo per le famiglie, le imprese, gli enti locali, le associazioni e le realtà vitali della nostra comunità.

Sono entrati in gioco nuovi elementi, a Noi spetta interpretare gli eventi per coglierne il significato, bisogna avere fede nella tempesta, dimostrare coraggio nell’occasione di fare il bene.
Ancora una volta, quest’anno di più, insieme al Consiglio di Amministrazione, Affettuosi Auguri di Buon Natale e un sereno nuovo anno”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: