Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Il premio Strega tour fa tappa a Colleferro, Valmontone e Labico

a cura della redazione

È conto alla rovescia per lo Strega Tour 2024, la serie di appuntamenti con i candidati alla LXXVIII edizione del più autorevole premio letterario italiano, che quest’anno toccherà anche Colleferro, Valmontone e Labico, dove la fondazione Bellonci, in collaborazione con la Città Metropolitana di Roma, organizza tre eventi legati al famoso premio. 

Il Premio Strega – riconoscimento letterario promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, con il sostegno di Roma Capitale e Camera di Commercio di Roma, in collaborazione con BPER Banca, media partner Rai, sponsor tecnici Librerie Feltrinelli e SYGLA – farà tappa a Colleferro il 3 maggio prossimo presso il teatro comunale Vittorio Veneto, giornata in cui si terrà l’incontro tra i lettori e la selezione della dozzina che si disputerà l’edizione 2024. Mentre Valmontone ospiterà nel mese di settembre, il vincitore del premio e Labico, il 10 di ottobre, ospiterà il vincitore del Premio Strega della sezione poesia. 

Atmosfera vibrante e tanta attesa per scoprire chi vincerà questo prestigioso premio. 

Un evento imperdibile per gli amanti della letteratura, tra dibattiti e presentazioni, per immergersi nella bellezza della cultura e della creatività, con dodici opere dalle più diverse tematiche, dalla narrazione classica alla saggistica, passando per scritture sperimentali.

Questo l’elenco di candidate e candidati finalisti:

Sonia Aggio, Nella stanza dell’imperatore (Fazi), proposto da Simona Cives.

Adrián N. Bravi, Adelaida (Nutrimenti), proposto da Romana Petri.

Paolo Di Paolo, Romanzo senza umani (Feltrinelli), proposto da Gianni Amelio.

Donatella Di Pietrantonio, L’età fragile (Einaudi), proposto da Vittorio Lingiardi.

Tommaso Giartosio, Autobiogrammatica (minimum fax), proposto da Emanuele Trevi.

Antonella Lattanzi, Cose che non si raccontano (Einaudi), proposto da Valeria Parrella.

Valentina Mira, Dalla stessa parte mi troverai (SEM), proposto da Franco Di Mare.

Melissa Panarello, Storia dei miei soldi (Bompiani), proposto da Nadia Terranova.

Daniele Rielli, Il fuoco invisibile. Storia umana di un disastro naturale (Rizzoli), proposto da 

Antonio Pascale.

Raffaella Romagnolo, Aggiustare l’universo (Mondadori), proposto da Lia Levi.

Chiara Valerio, Chi dice e chi tace (Sellerio), proposto da Matteo Motolese.

Dario Voltolini, Invernale (La nave di Teseo), proposto da Sandro Veronesi.

I cinque libri finalisti saranno annunciati il 5 giugno al Teatro Romano di Benevento, mentre la cerimonia di premiazione, con lo spoglio in diretta dei voti, si terrà il 4 luglio nei giardini del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma.

Venerdì 19 aprile presso la sala Di Liegro di Palazzo Valentini a Roma, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dei tre eventi. Erano presenti il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, il sindaco di Labico Danilo Giovannoli, l’assessore alla cultura del comune di Valmontone Matteo Leone e il presidente della Fondazione Bellonci Giovanni Solimine.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: