Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Il sangue delle donne, successo per l’iniziativa a Zagarolo

a cura della redazione

 

Si è svolto questa mattina, nell’IIS Borsellino Falcone di Zagarolo, l’evento di presentazione del libro “Il sangue delle donne”.

All’evento hanno partecipato la Sindaca di Zagarolo Emanuela Panzironi, l’Assessore alle Politiche sociali Antonella Caspoli, la Dirigente scolastica Emanuela Cenciarini e i docenti del Liceo Zappia, Taraborelli e Minotti, il Magistrato e Consigliere della Corte di Appello di Roma Valerio De Gioia e la scrittrice e giornalista Adriana Pannitteri.

 

 

 

Un’occasione di riflessione approfondimento per gli studenti sulla tematica della violenza di genere e sulla piaga dei femminicidi in Italia.

Negli ultimi anni abbiamo acquisito una consapevolezza: troppe donne muoiono per mano dei loro compagni. Chi si salva ha sul proprio corpo ferite profonde e devastanti, reclama giustizia e lotta perché non ci siano altre vittime. Le leggi, come il Codice Rosso, hanno posto al centro della politica e dell’opinione pubblica il tema, ma sono ancora troppi i nodi scoperti.

L’incontro è stato curato dal professor Marcello Zappia, docente di religione e referente della Legalità, e dalle professoresse e Franca Taraborelli Maria Rosaria Minotti ed e’ stato subito accolto con favore dalla preside dell’istituto Manuela Cenciarini, sempre molto sensibile alle tematiche della Legalità e dell’educazione civica con la promozione di numerosi eventi e iniziative.

 

 

“Nel mese di Marzo il Comune di Zagarolo sta presentando numerose iniziative legate all’universo femminile, grazie al calendario stilato dall’Istituzione di Palazzo Rospigliosi – spiega la Sindaca di Zagarolo, Emanuela Panzironi. – È davvero un piacere condividere eventi con gli studenti, grazie all’impegno delle scuole e, in questo caso, del Liceo Borsellino Falcone, sempre pronto a coinvolgere studenti su tematiche importanti. Siamo di nuovo insieme al Magistrato De Gioia, un gradito ritorno e segno di come la nostra Città sappia promuovere eventi di livello. Un ringraziamento va alla scrittrice Adriana Pannitteri, un’altra ospite di rilievo che ha scelto Zagarolo e i nostri studenti per approfondire la tematica della violenza sulle donne”.

IL SANGUE DELLE DONNE

Più vittime della mafia. Il confronto tra reati può sembrare paradossale, ma negli ultimi anni abbiamo acquisito una consapevolezza: troppe donne muoiono per mano dei loro compagni. Chi si salva ha sul proprio corpo ferite profonde e devastanti, reclama giustizia e lotta perché non ci siano altre vittime. Le leggi, come il Codice Rosso, hanno posto al centro della politica e dell’opinione pubblica il tema, ma sono ancora troppi i nodi scoperti. I media parlano ogni volta dell’ennesimo femminicidio e quel termine, ennesimo, è entrato nel lessico – per paradosso – fino a diventare un’abitudine alla quale rischiamo di rassegnarci. Storie drammatiche che talvolta potevano essere evitate. La denuncia non basta e lo testimoniano i figli doppiamente orfani di queste donne.

BIOGRAFIA

Adriana Pannitteri, giornalista di Rai2 e scrittrice, si è laureata in Scienze Politiche con indirizzo politico-internazionale, ed ha iniziato la sua carriera giornalistica frequentando i corsi della scuola di Perugia Rai per radiotelecronista. Oltre alla conduzione, Adriana ha seguito come inviata alcuni dei casi più scottanti di cronaca, dimostrando grande versatilità e professionalità.

Adriana Pannitteri non è solo una giornalista ma anche un’autrice apprezzata. Ha pubblicato diversi libri di saggistica e giornalismo d’inchiesta, tra cui “Vite sospese, eutanasia un diritto?”, “La vita senza limiti con Beppino Englaro” e “La pazzia dimenticata, viaggio negli opg”.

Il suo primo romanzo “Cronaca di un delitto annunciato”, pubblicato nel 2017, è stato presentato in numerose rassegne, trasmissioni televisive e istituti scolastici. Ha anche ripubblicato “Madri assassine, diario da Castiglione delle Stiviere”, un libro-inchiesta che esplora gli angoli più oscuri della psiche femminile.

Nel 2020 un altro romanzo sul tema del femminicidio “La Forza delle donne” mentre a Gennaio 2022 il saggio “ In nome del popolo televisivo”.

Oggi ritorna con un nuovo romanzo “il sangue delle donne” con Valerio de Gioia.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: