Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Incendio all’ospedale di Tivoli. Forse un mozzicone di sigaretta all’origine del rogo

a cura della redazione

Potrebbe essere stato un mozzicone di sigaretta gettato da una finestra dei piani superiori finito sull’area di deposito dei rifiuti ospedalieri, ad aver innescato l’incendio che, lo scorso 8 dicembre, è divampato presso l’ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli.

L’ipotesi, subito avanzata dal comandante provinciale dei vigili del fuoco della Capitale Adriano De Acutis, sarebbe stata confermata da un testimone che avrebbe visto qualcuno fumare e poi gettare il mozzicone dall’alto.

palladio_oss
A Palestrina - Scopri di più

A riportare la notizia è stato “Il Messaggero” che ha parlato di un testimone che avrebbe raccontato agli inquirenti di aver visto un mozzicone di sigaretta precipitare dall’alto.

A perdere la vita sono stati tre pazienti: due donne e un uomo tra gli 84 e 86 anni di età.

Inizialmente si era parlato di quattro vittime includendo un 76enne deceduto per infarto pochi minuti prima che si propagasse l’incendio.

A Palestrina - Scopri di più

Forse dalle immagini delle telecamere si potrebbe risalite a chi ha lanciato la sigaretta dall’alto, intanto secondo indiscrezioni pare che l’area deposito dei rifiuti fosse circondata da mozziconi di sigaretta spenti. Una tragedia annunciata che forse si sarebbe potuta evitare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: