Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Incidente a Labico, morto il 33enne investito su via Casilina

a cura della redazione

Ha lottato come un leone, attaccato per due giorni ai macchinari che lo tenevano in vita, ma ieri mattina il suo cuore ha smesso di battere.

Daniele Iammartino, il 33enne investito lo scorso 3 giugno a Labico, non ce l’ha fatta.

A San Cesareo

L’uomo, padre di una bambina piccola, era molto conosciuto in paese ed è stato il sindaco Danilo Giovannoli a dare la triste notizia questa mattina in un post su Facebook:

Appresa la tristissima notizia della scomparsa del nostro giovane concittadino Daniele Iammartino, il Sindaco Danilo Giovannoli e l’amministrazione comunale di Labico, si stringono al dolore della famiglia.
A San Cesareo - scopri di più
RESTANO DA CHIARIRE LE CAUSE DELL’INCIDENTE

L’incidente, avvenuto alle ore 6:00 del mattino, si è verificato in Via Casilina all’altezza dell’incrocio con via Fioramonti nei pressi della stazione ferroviaria.

Daniele Iammartino stava percorrendo a piedi quella strada quando, per cause tutte da chiarire, è stato preso in pieno da una Fiat Punto guidata da un uomo di 38 anni.

Trasportato in codice rosso all’Ospedale di Palestrina, le sue condizioni erano apparse da subito gravissime tanto da necessitare il trasferimento all’Umberto I di Roma.

A Labico - scopri di più
LA FIAT PUNTO SOTTO SEQUESTRO

L’auto con cui è stato investito Daniele, una Fiat Punto, è ora sotto sequestro.

Il 38enne sottoposto ad alcol e drug test è risultato negativo.