Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Incidente mortale a Cave: le indagini e la ricostruzione

a cura della redazione

 

Era appena uscito di casa nella mattinata di domenica. A circa due chilometri di distanza, in via della Selce, nella zona di Colle Palme a Cave, il tragico incidente.

Così ha perso la vita Emanuele Bangrazi, giovane di 40 anni originario di Cave, molto conosciuto a Palestrina.

a Palestrina

Secondo una primissima ricostruzione dei Carabinieri di Cave e Palestrina, l’uomo che era in sella alla sua moto si sarebbe scontrato con un’Opel Corsa guidata da un uomo di 84 anni. L’anziano non si sarebbe fermato per prestare soccorso.

Sono partite così le indagini dei militari che anche grazie alle numerose testimonianze dei residenti che hanno assistito alla scena hanno rintracciato l’uomo alla guida.

Era a casa sua, sotto choc, e ora sarebbe accusato di omicidio stradale. Sul posto è subito intervenuta l’ eliambulanza che purtroppo è dovuta ripartire vuota. Il ragazzo è morto sul colpo.

Per permettere i rilievi della procura la strada in cui si è verificato l’incidente è rimasta chiusa per ore.

L’uomo deceduto aveva intenzione di dare via la sua moto, come testimonia anche un annuncio pubblicato a luglio su subito.it.

La notizia della morte di questo giovane, conosciuto e benvoluto da tutti, ha sconvolto le due comunità di Cave e Palestrina.

Un ragazzo descritto da tutti come solare e pieno di vita per le sue tante passioni. Amava il nuoto e la musica: nessuno dimentica le sue performance anche da solista nel coro polifonico Città del Palestrina.

Un giovane strappato alla vita: l’ennesimo quarantenne che lascia un vuoto incolmabile tra le tante persone che hanno avuto il piacere di averlo conosciuto.

La dinamica dell’incidente è al vaglio delle forze dell’ordine e resta tutta da chiarire.

(foto d’archivio)