Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

La conservazione del territorio passa per l’arte del legno: nasce Orma


Il nuovo progetto ha lo scopo di continuare l’attività di tutela del territorio che da sempre contraddistingue l’attività pubblica di Alessandro Sapochetti

Alessandro Sapochetti, già presidente dell’associazione naturalistica “A’ Refera”, ha annunciato oggi la nascita del nuovo progetto “ORMA – Servizi per il verde e Laboratorio artigiano”. 

Il nuovo progetto ha lo scopo di continuare l’attività di tutela del territorio che da sempre contraddistingue l’attività pubblica di Alessandro Sapochetti. La nuova associazione fa del legno e dell’arte legata alla sua lavorazione il tema principale su cui sviluppare una nuova concezione di conservazione e recupero del territorio non solo dal punto di vista culturale, ma soprattutto economico. 



ORMA (acronimo che sta per “Olivicultura Restauro Mobili Antichi”) unisce due mondi solo apparentemente distanti, quello dell’arte del restauro e quello dell’olivicoltura: “Potrà sembrare forzato, ma c’è molto in comune tra l’arte del restauro e la conservazione della coltura dell’olivo” ha sottolineato Alessandro Sapochetti “in entrambi i casi si tratta di conservare e proteggere le opere fatte dall’uomo in simbiosi con la natura. Come il restauratore ‘salva’ un mobile antico dalla distruzione, così conservare un uliveto ‘salva’ un pezzo di territorio dall’incuria. In più possiamo dire che sia il mobile antico che l’uliveto rappresentano le ricchezze lasciate in eredità dai nostri avi, e che solo attraverso la manutenzione e l’attenta cura potranno diventare un’eredità per le generazioni future”L’inizio del nuovo progetto “ORMA – Servizi per il verde e Laboratorio Artigiani” rappresenta l’inizio di una nuova avventura in continuità con quanto di buono fatto dall’associazione naturalistica “A’ Refera”. Il patrimonio comune dell’associazione naturalistica “A’ Refera” non verrà disperso, ma anzi si aggiunge un nuovo tema alla discussione. Sarà possibile seguire le attività di questa nuova piattaforma sui social e tramite il profilo del Presidente.