Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

La giornata del camminare ai Monti Prenestini. 5 percorsi tra boschi e borghi


L’edizione di quest’anno sarà dedicata ai borghi e alla natura. Il territorio come protagonista

Cinque percorsi tra boschi e borghi per scoprire da vicino l’atmosfera dei Monti Prenestini. Dopo il successo dello scorso anno con l’edizione speciale a Poli, torna la Giornata del camminare giunta quest’anno alla sua nona edizione. Una manifestazione promossa da Federtrek in collaborazione con le associazioni del territorio per la tutela e la riscoperta dei sentieri naturalistici.

Anche quest’anno il tema sarà quello del turismo lento, con uno sguardo rivolto però ai borghi. Ecco allora che i Monti Prenestini attraverso Brain Community e altre associazioni di trekking propongono nel “menu” dei cammini 5 percorsi assolutamente da non perdere.

La Giornata del camminare 2019

Il percorso numero 1, quello più impegnativo, parte da Castel San Pietro Romano e raggiunge attraverso l’area naturalistica della Zingarella, monumento naturale, il borgo di Rocca di Cave. A 900 metri di altezza.

Il secondo sentiero si svolge invece tra i borghi di capranica Prenestina e Rocca di Cave. Il gruppo visiterà i luoghi e le attrazioni di questi due Comuni tra i più alti di tutta la regione.

Il terzo percorso è aperto a famiglie e adatto anche a disabili. Si tratta del Circuito dell’altopiano nel comune di Rocca di Cave con una vista spettacolare su Roma. A Rocca di Cave sono in programma anche i percorsi 4 e 5, il primo con visita alla famosa scogliera fossile, il secondo invece che prevede uno spettacolo al Planetario.

METTI MI PIACE PER CONTINUARE A SEGUIRCI

CLICCA SUL BANNER PER L’OFFERTA
8 Ottobre 2020
Coronavirus, tre nuovi contagi a Zagarolo
8 Ottobre 2020
Poli, domani i tamponi agli alunni delle elementari

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *