Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

La lotta alla plastica inizia dalle scuole. Castel San Pietro Romano primo comune plastic free

La lotta alla plastica inizia dalle scuole. Castel San Pietro Romano primo comune plastic free

È la novità più importante di questo anno scolastico, una prima lezione di senso civico e attenzione all’ambiente che ci circonda. Da quest’anno la lotta alla plastica comincia dalla scuola. Il primo comune ad avviare questa battaglia, in linea con le disposizioni dell’Unione Europea e della nuova campagna lanciata dal Ministero dell’Ambiente, è Castel San Pietro Romano dove questa mattina il sindaco, Gianpaolo Nardi insieme al vicesindaco, Patrizia Fornari e alla presidente della commissione alla Pubblica Istruzione della Regione Lazio, Eleonora Mattia ha dato il benvenuto ai bambini della scuola Iacopone da Todi donando a tutti, insegnanti e operatori compresi, 70 borracce plastic free e 300 bicchieri compostabili usa e getta.

Plastic free significa anzitutto riutilizzo e zero inquinamento. La distribuzione delle borracce è finalizzata a ridurre il consumo di bottiglie di plastica di acqua commerciale, promuovere quello dell’acqua pubblica e quindi ridurre in coerenza con principi di sostenibilità e responsabilità, i consumi di risorse e la produzione di rifiuti. Le borracce sono marcate con il logo del comune di Castel San Pietro Romano e con quello dei Borghi più belli d’Italia, un altro modo per insegnare a questi bambini a rispettare il luogo in cui vivono.

«È per noi un motivo di grande orgoglio avviare questo anno scolastico nel segno delle buone pratiche ecologiche e di attenzione all’ambiente – commenta il vicesindaco di Castel San Pietro Romano, Patrizia Fornari. L’educazione inizia proprio dalle scuole. Qui i bambini hanno imparato in maniera corretta a riciclare e da oggi hanno appreso anche che bisogna ridurre in maniera drastica il consumo della plastica. Insieme al dirigente scolastico e agli insegnati – aggiunge Fornari – abbiamo inoltre avviato una serie di progetti per sensibilizzare i bambini all’ecologia e al rispetto dell’ambiente. Colgo l’occasione per augurare a tutti un buon inizio di anno scolastico».

La borraccia plastic free di Castel San Pietro Romano

«Ringrazio la consigliera regionale Eleonora Mattia e la Regione Lazio per l’attenzione mostrata verso il nostro territorio – commenta il sindaco Gianpaolo Nardi. Siamo orgogliosi di avviare con i nostri bambini questo percorso verso il plastic free per migliorare ulteriormente i risultati della nostra raccolta differenziata. È un’iniziativa – aggiunge il sindaco – che rientra nella nostra idea di comune sostenibile. Partiamo dalla formazione sull’uso corretto dell’acqua per combattere lo spreco e l’uso della plastica».

La Regione Lazio ha voluto giocare d’anticipo lanciando un piano regionale plastic free che include anche le scuole e le università. Per queste ultime infatti la giunta regionale guidata da Nicola Zingaretti ha stanziato 500 mila euro da destinare a iniziative volte a contrastare l’impiego della plastica monouso. Verrà pubblicato un bando ad hoc per sostenere l’acquisto di ecocompattatori, con l’obiettivo di promuovere interventi per il recupero e il riciclo del materiale, e l’avvio di progetti per la progressiva eliminazione di contenitori e altri prodotti in plastica usa e getta in tutte le sedi scolastiche.

10 Settembre 2019
Ordigno bellico a Palestrina, fumata grigia dalla riunione in prefettura
11 Settembre 2019
La terra torna a tremare tra Colonna e Zagarolo: nuova scossa in mattinata

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *