Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

La paura degli assembramenti, scene di panico sui bus Cotral


Le segnalazioni di alcuni lettori

Alcuni lettori hanno segnalato a Monti Prenestini alcune criticità sugli autobus di linea Cotral nella tratta Bellegra-San Cesareo, dove l’assembramento di ancora molti pendolari, (“soprattutto extra comunitari” – segnalano -) non permetterebbe il rispetto della distanza minima di 1 metro. “Tutto questo in un autobus chiuso, con i sedili ravvicinati e senza le dovute protezioni”.

Spero siano presi provvedimenti, perché non ci sono controlli sui mezzi del cotral dove salgono una massiccia di extra comunitari tutte le mattine senza protezioni e senza autocertificazioni? Da Bellegra a Olevano Romano  ci si salva ma da Genazzano, Cave, Palestrina, Zagarolo e San Cesareo è un continuo !! Non si può comunicare con i comuni e fare i controlli opportuni?

La testimonianza

Con il divieto di accesso dalle porte anteriori, le operazioni per vidimare i biglietti sono divenute ancora più complesse secondo i viaggiatori. I passeggeri salgono dalla porta posteriore e, a stretto contatto con chi è già sul mezzo, attraversano tutto il corridoio sino all’obliteratrice e poi cercano posto. L’azienda e la Regione stanno cercando ad ovviare ad alcune criticità dell’ultimo momento con nuovi tavoli di lavoro.

Attraverso una nota diramata oggi, Cotral ha inoltre annunciato tutte le precauzioni usate sui mezzi.

“Alla luce delle nuove disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’emergenza Coronavirus Cotral comunica di aver gia’ approntato la maggior parte delle prescrizioni sia in relazione alla riduzione del servizio, sia alla disinfezione quotidiana dei mezzi, sia allo smart working per il personale amministrativo, sia ad una serie di disposizioni organizzative per la tutela del personale di esercizio. Il direttore generale Giuseppe Ferraro di concerto con la Regione Lazio- dichiara la presidente, Amalia Colaceci- sta predisponendo in queste ore la sanificazione di tutti i locali aziendali, compresi i depositi, entro il prossimo fine settimana. Sta inoltre predisponendo la revisione ulteriore dell’orario di esercizio al fine di corrispondere alle indicazioni del Governo nazionale di garantire i servizi minimi essenziali per tutti coloro che continueranno a recarsi al lavoro”.

“L’azienda- prosegue Colaceci- rispondera’ celermente, come ha gia’ fatto nei giorni precedenti, a tutte le indicazioni del Governo nazionale e regionale continuando a prestare un servizio di utilita’ pubblica di cui siamo molto orgogliosi. Insieme agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine e a molti altri ci sono gli autoferrotranvieri che operano in front line. Desidero ringraziarli personalmente chiedendogli di essere responsabili e orgogliosi del contributo che stiamo dando in questo difficile momento”.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI METTI MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: