Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Labico, sulle tracce delle opere di Ficoroni

Continua l’opera di “ricostruzione” della vita e delle opere di Francesco De Ficoroni anche attraverso l’acquisizione dei suoi testi originali. 

Già pochi mesi dopo il nostro insediamento amministrativo- esordisce la consigliera delegata alla Cultura Tina Miele- abbiamo cercato di promuovere la conoscenza di questo nostro illustre concittadino, uno dei più importanti collezionisti, storici e archeologi della storia. 

A Olevano

Lo abbiamo fatto nel novembre 2017, anche grazie all’intermediazione di Ruggero Mariani, quando Ronald T. Ridley, professore universitario, scrittore e storico australiano, ha presentato la sua monografia su Francesco de Ficoroni, nella quale la vita e il lavoro dell’erudito, venivano per la prima volta raccontati in modo organico.

 L’anno successivo lo stesso Ridley ha donato al nostro Comune la quasi totalità del carteggio, ad oggi conosciuto, del Ficoroni consistente in un totale di 470 lettere: 340 lettere ad Anton Francesco Gori, 32 lettere ad Antonio Magliabechi e 98 lettere a Ludovico Muratori. Il carteggio è stato oggetto di un lavoro di catalogazione di un’archivista specializzata supportata dei ragazzi del servizio civile universale.

L’acquisto dei tre libri originali ora in possesso del nostro Comune- conclude il sindaco Danilo Giovannoli- seguono il fil rouge dell’impegno di questa amministrazione volto alla riscoperta, recupero e valorizzazione delle nostre radici culturali. Sono orgoglioso di come ci stiamo muovendo nella direzione che abbiamo dichiarato fin da subito nel nostro programma elettorale.