Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Lacrime e commozione, in migliaia alla fiaccolata per Willy


Una partecipazione straordinaria da tutta la regione e non solo

 In migliaia hanno camminato silenziosamente per le vie del paese. Maglietta bianca e fiaccola tra le mani per ricordare il loro amico e concittadino Willy Monteiro. A Paliano ieri sera c’erano tantissimi i giovani in lacrime arrivati da tutto il circondario per dire ‘mai piu” alla violenza. In prima fila oltre che i familiari del 21enne ucciso di botte anche i sindaci di Paliano, Colleferro ed Artena.


E proprio il sindaco della cittadina del massacro ha spiegato:
“Eravamo a Paliano in migliaia: per soffrire insieme, per ricordare insieme, per imparare insieme la compostezza nella sofferenza che ci insegnano i famigliari di Willy. Eravamo talmente tanti che gli applausi partivano in testa e arrivavano in coda dopo 10 minuti: una sensazione da brivido lungo la schiena, alla quale seguiva di nuovo il silenzio. Ho parlato con gli splendidi ragazzi di cui spesso si dice in questi giorni:


gli amici di Willy, gli organizzatori della fiaccolata. Scossi ma coraggiosi si sono fatti fortezza attorno alla famiglia in ogni momento, soprattutto a scudo di certa stampa. Quando il padre di Willy, abbracciandomi forte mi ha ringraziato ho provato vergogna. Quando l’ambasciatore di Capo Verde, in un abbraccio successivo mi ha ringraziato di nuovo avrei voluto sparire. Grazie? Di cosa? Ad entrambi ho chiesto di perdonarci, ho chiesto scusa con la poca voce che mi rimanere in questi giorni. Quando indossi la fascia rappresenti tutti e ti senti sulle spalle il peso dei limiti e delle responsabilita’ che tutti abbiamo”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: