Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Ladro in azione a San Cesareo. Per 8 volte ruba dai distributori del Teatro, incastrato dalle telecamere

di Laura Ferri

Di solito c’è il “topo da biblioteca”, ma a San Cesareo c’è il “sorcio da teatro” o per meglio dire c’era.

A stanarlo ci hanno pensato i Carabinieri che nella serata di sabato, 9 dicembre, lo hanno colto con le mani nel sacco mentre rubava per l’ottava volta i soldi dei distributori automatici del Teatro Giulianco di San Cesareo.

Tutto ha avuto inizio il primo agosto di quest’anno con il primo furto, poi un’escalation fino a quello di sabato scorso che gli è costato l’arresto e un processo per direttissima.

Il direttore del Teatro, Claudio Tagliacozzo, aveva chiesto al comune di San Cesareo di ripristinare il sistema di allarme esistente, ma poiché non c’erano i fondi per farlo, esasperato dai continui furti, aveva acquistato ad ottobre 3 telecamere di videosorveglianza e un modem per cercare di individuare l’autore dei misfatti.

A San Cesareo - Scopri di più

Neanche il tempo di installarle che il ladro, trovandole sul posto ancora imballate, rubava anche 2 delle 3 telecamere.

Posizionata l’unica telecamera rimasta, il 2 dicembre finalmente il ladro viene identificato grazie alle immagini registrate.

Nell’attesa di fare la denuncia sabato 9 dicembre scatta l’allarme intorno all’1.15 di notte, il direttore dal video capisce che è la stessa persona ripresa durante il furto precedente e allerta subito i Carabinieri che, giunti immediatamente sul posto, lo fermano mentre usciva dal botteghino con circa 100€ in tasca.

A San Cesareo - Scopri di più
Questo signore era diventato ormai un habituè del nostro teatro e non solo - dichiara il direttore Claudio Tagliacozzo -. Entrava dalla mensa della scuola, svaligiava prima i distributori automatici posti nell'atrio della scuola e poi veniva a rubare a Teatro fino a quando il preside, circa 20 giorni fa, aveva deciso di farli rimuovere e di sporgere denuncia. Ringrazio i Carabinieri per essere intervenuti prontamente riuscendo a porre fine ad una situazione che andava ormai avanti da troppo tempo.

L’uomo S. S., un romano di circa 46 anni sarà processato per direttissima oggi pomeriggio presso il Tribunale di Tivoli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: