Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Lazio, arriva il certificato vaccinale. Verso la zona arancione


Un nuovo documento per chi è vaccinato. E intanto migliorano i dati

Nel Lazio arriva il certificato vaccinale. È la prima regione a emetterlo. «Sul certificato vaccinale il Lazio è la prima Regione italiana a popolare il fascicolo sanitario elettronico del singolo utente anche con questo certificato di natura sanitaria dove ci sono i dati anagrafici, la prima e la seconda somministrazione, il tipo di vaccino e il numero del lotto del vaccino». Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, in visita con il presidente della Regione Nicola Zingaretti, all’hub vaccinale all’Auditorium parlando dell’attestato vaccinale disponibile da oggi nel Lazio.

«È un attestato di natura sanitaria e siamo la prima Regione a farlo perché lo riteniamo un servizio – ha aggiunto – Poi le modalità e che cosa si vorrà fare di questo certificato, a livello europeo e nazionale, lo stabiliranno gli organi competenti, ma desidero precisare che da oggi è iniziata la migrazione dall’anagrafe vaccinale regionale al fascicolo del singolo individuo di questi certificati ed è un elemento importante».

INTANTO MIGLIORANO I DATI

Lazio zona arancione nella settimana di Pasqua. La regione ha migliorato il suo Rt e, scaduti i 15 giorni di zona rossa, da lunedì 29 marzo potrebbe tornare nella fascia intermedia di rischio Covid. Lo apprende l’Adnkronos Salute. Potrebbero essere ancora in zona rossa, invece, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte, Marche, Lombardia, Campania, Trento, Puglia, Valle D’Aosta e Veneto.

L’APPELLO DI ZINGARETTI

“Il Lazio e’ stata la regione che e’ stata di piu’ in zona gialla, ora siamo in zona rossa. Confidiamo nei risultati. Ora ci sara’ anche l’uso dei certificati, ma ripeto:
viste anche le varianti, ancora per alcuni mesi la cosa piu’ importante e’ tenere alta la guardia rispettando tutte le norme e le regole che ci siamo dati e che sono sempre le stesse, igiene delle mani, mascherine, distanza di sicurezza, evitare luoghi affollati”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, oggi in visita all’hub vaccinale allestito all’Auditorium parco della Musica.


“Non diamo illusioni. In questo momento stiamo attraversando l’ultimo miglio- ha aggiunto- che significa avere speranza e fiducia, perche’ i numeri ci dicono che stiamo uscendo da questo incubo, ma al tempo stesso, dobbiamo tenere alta la guardia.
Perche’ cadere a un passo dal traguardo sarebbe veramente un errore. E invece, proprio perche’ siamo vicini all’uscita del tunnel, bisogna stringere i denti, combattere, investire nell’economia e affrontare insieme quello che sara’ il periodo estivo”.

CLICCA SUL MANNER
20 Marzo 2021
Nando Cascioli riconfermato presidente della IX Comunità Montana
21 Marzo 2021
La Giornata dell’acqua 2021

Sorry, the comment form is closed at this time.