Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Lazio, oggi 121 casi e record di guariti: massima allerta a Rocca di Papa


Altri 52 tamponi positivi al San Raffaele di Rocca di Papa

“Oggi registriamo un dato di 121 casi di positivita’ di cui 52 riferibili al cluster di Rocca di Papa gia’ sotto cordone sanitario e un trend al 2,3% il piu’ basso da inizio epidemia. Bisogna mantenere molto alta l’attenzione sulle RSA e case di riposo non si puo’ abbassare la guardia. Per quanto riguarda i guariti e’ un record saliti di 85 unita’ nelle ultime 24h per un totale di 874, mentre i decessi sono stati 11 e i tamponi effettuati circa 76 mila”. Lo ha detto l’assessore alla Sanita’ e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato al termine della videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesu’. “E’ stata costituita un’apposita Commissione regionale per svolgere gli audit di verifica del rispetto delle disposizioni impartite – ha aggiunto D’Amato -.
Sono ad oggi 335 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Su Rocca di Papa e’ in corso l’audit richiesto alla Asl Roma 6 e al SERESMI (servizio regionale malattie infettive – Spallanzani) per la verifica di tutte le procedure operative adottate e le misure di prevenzione. Resta una forte criticita’”.

61 nuovi casi positivi di cui 52 riferibili al cluster della RSA di Rocca di Papa, da ieri sottoposta a ulteriori misure restrittive: si stanno eseguendo i tamponi a tutti gli ospiti e a tutto il personale. 13 pazienti sono guariti. 3 decessi: una donna 90 anni, un uomo di 95 anni e una donna di 81 anni, tutti con precedenti patologie. 93 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. L’ex Ospedale di Genzano si convertira’ in struttura RSA COVID; Asl di Latina – 2 nuovi casi positivi. 0 decessi. 16 pazienti sono guariti. 5.819 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare, 5 volte in piu’ di quelli che ne entrano.

“Roma citta’ – ha poi evidenziato l’assessore – registra una frenata nel trend con il dato di 24 nuovi casi nelle ultime 24h.
Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (16.658) e coloro che sono entrati in sorveglianza (10.196) di piu’ di 6 mila unita’. Nelle province di Latina, Rieti e Frosinone non si registrano decessi nelle ultime 24h”.
Aperto il bando per medici ed infermieri per le Unita’ USCAR
(Unita’ speciale di continuita’ assistenziale regionale) disponibile sul portale regionale (http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5443).
Scadenza del bando il 16 aprile.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS METTI MI PIACE