Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Il Maggiore Tom, a San Cesareo grande attesa la proiezione del film

Dopo la prima all’Università Tor Vergata lo scorso 16 ottobre e la grande presentazione alla Festa del Cinema di Roma, Il Maggiore Tom torna a casa. Domenica 13 novembre il film ispirato alla vita di Andrea Farinacci sarà presentato per la prima volta a San Cesareo: l’appuntamento è alle 18 presso la palestra comunale Martinucci.

Le prenotazioni sono state aperte lo scorso 4 novembre e proseguiranno da 7 al 10 novembre dalle 9 alle 13: per prenotare si può chiamare il numero: 069589139.

a San Cesareo

Con un taglio prima cinematografico e poi documentaristico, il film oltre a parlare di Andrea racconta anche la storia della sua famiglia, che ha saputo trasformare il proprio dolore in amore sposando la mission di Admo, per testimoniare che attraverso la sofferenza si può scoprire la vita.

Il  docufilm “Il Maggiore Tom”, che narra la storia del giovane Andrea Farinacci, scomparso a 28 anni per una Leucemia Linfoblastica Acuta, verrà proiettato il prossimo 15 ottobre alla Festa del Cinema di Roma.

Per lui si era mobilitato l’intero territorio dei Monti Prenestini, con migliaia di ragazzi che avevano partecipato alle varie campagne di tipizzazione. Lo stesso Andrea nel corso delle sue degenze nel Policlinico di Tor Vergata, attraverso i social, aveva portato avanti una campagna per sensibilizzare i giovani alla donazione di Cellule Staminali Emopoietiche. In attesa di trapianto di midollo osseo, Andrea si è spento il 19 giugno 2020.

Una vita breve che ha però lasciato un grande insegnamento di forza e coraggio, lanciando al tempo stesso un importante un messaggio per le generazioni future: fare la propria parte tipizzandosi, per offrire una speranza e una possibilità di vita a chi è affetto da leucemia. Il film nato dalla visione di Andrea Torre, imprenditore di San Cesareo, è stato realizzato in collaborazione con Movi Production e Synart.

Porteremo la storia di Andrea ovunque; in ogni posto dove si potrà sensibilizzare la donazione del midollo osseo – ha dichiarato Andrea Torre -. Non ci fermeremo, è quello che Andrea ci ha chiesto ed è quello che ognuno di noi, con la propria parte, sta cercando di fare.

a San Cesareo