Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Mani in pasta, a San Cesareo il progetto per i diversamente abili

a cura della redazione

 

Avviato questo pomeriggio, letteralmente con le “Mani in Pasta” dei partecipanti, il progetto del Comune di San Cesareo che vede impegnati in un vero e proprio corso di cucina gratuito, dieci ragazzi di San Cesareo diversamente abili. 

Ad ospitare il corso, la grande e accogliente cucina del locale Centro Anziani.

“Sono certa che per i ragazzi sarà una bellissima esperienza creativa e formativa da molti punti di vista – ha dichiarato la Sindaca Alessandra Sabelli salutando e augurando buon lavoro ai ragazzi. – Siamo molto felici per questa ennesima sinergia che si è creata tra istituzioni, associazioni e cittadini. Un ringraziamento all’instancabile Presidente Pierino Duca ed al nostro Centro Anziani, un ringraziamento per la partecipazione all’iniziativa all’Istituto professionale Palladio di Palestrina nelle persone del direttore Andrea Di Paola e dello chef Iulio De Carolis, ed infine grazie a Matteo Pochesci ed alla Le Ginestre Onlus Cooperativa sociale per la consueta e preziosa collaborazione”.

 

“Quella iniziata oggi è l’ottava iniziativa nell’ambito del protocollo d’intesa “Ritorno al Futuro”, iniziativa che siamo riusciti a mettere in piedi grazie al supporto costante del Centro Anziani ma anche grazie alla risposta positiva arrivata dai ragazzi che hanno intrapreso questo percorso. Un bel progetto che mette insieme inclusività e scambio intergenerazionale – dichiara la Consigliera delegata ai Servizi Sociali Viviana Pizziconi”.

Presente anche l’Assessora al Bilancio Arianna Bellia per augurare buon lavoro e buon divertimento ai ragazzi.