Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Marco Rufini porta la pizza di Palestrina e le fragole di Carchitti su Rai1

Marco Rufini, chef rivelazione e orgoglio di Palestrina, va in diretta Tv a La Prova del Cuoco dove propone la sua “Pizza de sostanza” dolce a base di crema, panna, cioccolata bianca e fragole di Carchitti. Nel duello del programma di Elisa Isoardi, Marco perde la sua sfida con un pizzaiolo napoletano, ma riceve gli apprezzamenti da conduttori e critici.

Lo chef è da sempre legato a doppio filo con la campagna e con l’enogastronomia; un rapporto davvero profondo che si coglie dallo sguardo di Marco, vivido e a tratti segnato dal luccichio dei ricordi d’infanzia, quando a 13 anni girava tra i tavoli del locale di famiglia. E si, perché la sua “storia” da “piccolo chimico” parte nel non lontano Abruzzo, terra natale del nonno che, nel secondo dopoguerra e per necessità, si avvicina alla capitale in cerca di lavoro e, grazie alle sue doti imprenditoriali, apre con successo una sorta di stazione di posta.

La “pizza de sostanza” di Marco Rufini a La Prova del cuoco

Per Marco, dunque, il diploma presso l’Istituto alberghiero di Fiuggi e il suo attuale lavoro significano abbandonare la mente ai ricordi, liberare il cuore e lasciarsi trasportare da quella passione, mai sopita e sempre ottimizzata grazie agli insegnamenti del nonno e della madre Annamaria. Di qui la scelta, appena terminata la scuola, di formarsi tra importanti fornelli (come il Lord Byron di Roma) per poi far rientro nella sua amata Palestrina ed aprire un proprio locale, “Casale Rufini”.

È il classico sogno di fanciullo divenuto realtà; è la soddisfazione di realizzare un ambiente in cui poter valorizzare il lavoro di artigiani locali: ogni materia prima impiegata, infatti, è il frutto di una profonda attività di ricerca sul territorio, di studio continuo, alimentato da un profondo desiderio di comunicare realtà spesso dimenticate. Durante il suo percorso, ha modo di avvicinarsi al mondo delle farine macinate a pietra, ai pani a lunga lievitazione; una sorta di “folgorazione” che lo ha condotto a formarsi nell’arte bianca e proporre al pubblico una propria versione di pizza.

Foto tratte da La Prova del cuoco

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??

18 Aprile 2019
Circo a San Cesareo, parla il presidente di Enpa Roma
23 Aprile 2019
Loreti Foto cambia look, pronto il nuovo marchio

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *