Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Marino Pallavolo, Di Lucca e il settore giovanile femminile: “I gruppi crescono velocemente”

Marino (Rm) – Il settore femminile del Marino Pallavolo è in costante crescita. Ne è convinto coach Marco Di Lucca che, oltre ad essere allenatore della prima squadra rosa (che milita da quest’anno in serie C con buoni riscontri), guida tanti gruppi delle giovanili. “In generale il quadro è positivo, ogni squadra sta lavorando per raggiungere i suoi obiettivi. I numeri sono aumentati vertiginosamente negli ultimi anni e facciamo il massimo per gestire il tutto in modo ottimale”. L’allenatore entra nello specifico delle varie squadre del settore giovanile: “Per Under 18 e Under 20 farei un discorso unico: le ragazze lavorano bene e alcune di loro sono nel giro della C. Questo è importante perché poi “riportano” l’esperienza maturata con la prima squadra negli allenamenti delle categorie giovanili. A livello di risultati, l’Under 18 è prima ed è imbattuta alla fine del girone d’andata, mentre l’Under 20 ha giocato due partite vincendone una e perdendo l’altra. Nell’Under 16 siamo riusciti ad allestire tre gruppi, uno dei quali è al secondo posto del suo girone, a tre punti dalla prima della classe. Queste ragazze possono passare il turno e andare al tabellone finale della categoria, mentre gli altri due gruppi sono un po’ più indietro a livello di classifica, ma stanno facendo comunque bene. Un discorso simile si può fare anche per i tre gruppi dell’Under 14: uno è primo in classifica in un girone molto duro, gli altri (di cui uno viene portato in gara da coach Francesco Ronsini) sono un po’ più indietro, ma crescono bene”. Il Marino Pallavolo ha iscritto una squadra anche nel campionato di Seconda divisione: “Il gruppo è composto da una parte delle ragazze dell’Under 16 e una parte di quelle dell’Under 18 – spiega Di Lucca – Stanno giocando contro avversarie più esperte e questa cosa ci “ripaga” quando giocano nelle categorie giovanili. E’ un campionato più tosto di quello che immaginavamo, ma le ragazze si sono difese bene e si trovano a metà classifica, nella speranza di fare un girone di ritorno ancora migliore”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: