Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Marino Pallavolo (serie B masch.), Sette: “Con questa costanza possiamo raggiungere la salvezza”

Marino (Rm) – Il Marino Pallavolo ha vinto la terza partita del suo campionato. I ragazzi della serie B maschile, allenati da coach Francesco Ronsini, hanno piegato la Fenice con un secco 3-0 (doppio 25-22 e 25-19) nell’ultimo turno. Ad analizzare la sfida è il centrale classe 2006 Andrea Sette: “Abbiamo affrontato un’altra squadra giovanile come la nostra e quando capitano questi incroci c’è sempre un po’ più di pressione. Alla fine è stata una partita a senso unico, in cui abbiamo dominato il gioco dall’inizio alla fine a parte qualche momento di difficoltà. Siamo stati praticamente sempre avanti nel punteggio e alla fine abbiamo conquistato tre punti preziosi. Rispetto all’inizio della scorsa stagione siamo partiti meglio, il gruppo è coeso e conosce meglio la categoria. Stiamo crescendo sia a livello individuale che di squadra”. L’obiettivo del Marino Pallavolo è chiaro: “Non sarà facile centrare la salvezza, ma vedendo il livello delle nostre prestazioni possiamo farcela. Abbiamo giocato ad armi pari con avversari importanti in questa prima parte di campionato, se riusciamo a mantenere costanza l’obiettivo sarà più raggiungibile”. L’ultima partita del 2023 sarà sul campo della Lazio: “Una squadra forte con cui abbiamo perso gli incroci dell’anno scorso. Una formazione esperta contro cui ci sarà da sudare, ma ce la giocheremo”. Sette fa parte anche della formazione Under 19 Eccellenza che ha grandi aspettative per questa stagione: “L’obiettivo lì è di fare bene nel regionale e poi di provare ad essere protagonisti anche nelle finali nazionali. Ma concentriamoci su una cosa per volta”. Il centrale, arrivato dal Kk Eur, è al suo secondo anno nel Marino Pallavolo: “Nello scorso campionato faticavo a giocare in B, ma alla lunga sono riuscito a guadagnarmi spazio e ho concluso la stagione da titolare. Quest’anno ho ricominciato col piede giusto e sono contento. Mi trovo bene in questo club che punta molto sui ragazzi, l’ho scelto perché offre un percorso a lungo termine a differenza di altre società. La collaborazione con Cisterna è uno stimolo forte e il percorso di Finauri (che è andato a giocare in serie A coi pontini, ndr) rappresenta sicuramente un esempio importante per tutti noi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: