Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Marino Pallavolo (Under 15 masch.), De Santis: “A Trento un’esperienza positiva, ora la finale provinciale”

Marino (Rm) – E’ un’Under 15 maschile sempre più “nazionale” quella del Marino Pallavolo. Dopo aver vinto la “Winter Cup” di Modena sotto Natale, i ragazzi di coach Stefano Vazzana sono stati invitati al memorial “Brugnara” di Trento, il torneo più prestigioso della categoria. “E’ stata un’esperienza positiva che ci ha permesso di confrontarci con avversari di alto livello – dice il capitano e palleggiatore classe 2009 Alberto De Santis – Abbiamo vinto sia la prima fase a gironi che la seconda ottenendo solo successi, poi nei quarti di finale contro Desio abbiamo ceduto 2-1 non senza qualche rimpianto. Forse ha inciso un po’ di stanchezza visto che il giorno precedente avevamo giocato quattro partite e infatti, dopo aver vinto con un certo margine il primo set, abbiamo ceduto alla distanza e non siamo riusciti a contrastare l’avversario nel migliore dei modi soprattutto dal punto di vista mentale”. La corsa dell’Under 15 maschile del Marino Pallavolo non è finita qui perché c’è stato un tabellone per il quinto posto: “Nella semifinale abbiamo battuto la Lube per 2-0, dimostrando di aver reagito alla sconfitta precedente. Poi nell’ultimo atto contro Padova abbiamo sofferto all’inizio del primo set, ma siamo stati condannati anche da un errore arbitrale sul 23-24 per gli avversari. Nel secondo parziale siamo riusciti a vincere, poi al tie-break abbiamo ceduto per 13-15 e ci siamo dovuti accontentare del sesto posto finale. Dobbiamo imparare dagli errori commessi in special modo nelle partite perse, ma ora guardiamo avanti”. Non c’è tempo di pensare troppo a quanto accaduto a Trento perché domenica, presso la palestra “Keplero” di Roma, ci sarà la finale del campionato territoriale (provinciale) contro la Fenice: “Li battemmo nella finale Under 14 dello scorso anno, ma si tratta di una squadra forte che altrimenti non avrebbe rifatto quest’anno un’altra finale. Un po’ di tensione c’è ed è normale che si faccia sentire, ma dobbiamo riuscire ad affrontarla perché siamo consci del nostro valore”. La chiusura di De Santis è sul suo percorso nel Marino Pallavolo: “E’ il mio terzo anno qui e sono felice: questa è una società importante che lavora benissimo coi giovani e vuole far crescere i ragazzi facendo disputare loro anche i campionati regionali. Noi, ad esempio, facciamo la serie D ed è importante per il nostro bagaglio di crescita tecnica e caratteriale”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: